Accompagnata dalle note del celebre brano di Toto Cutugno, la Fiorentina annuncia Vincenzo Italiano come suo nuovo allenatore.

Un annuncio a tempo di musica. Vincenzo Italiano è ufficialmente il nuovo tecnico della Fiorentina e, per annunciarlo, sui social il club toscano si affida alle note del celebre brano di Toto Cutugno, L’italiano. L’ex guida dello Spezia era già da giorni in città in attesa dell’annuncio, giunto con un originale tweet.

Tra la Fiorentina e lo Spezia sono intercorsi lunghi negoziati per liberare Italiano. Alla fine proprio quest’ultimo ha pagato la clausola da un milione di euro pur di compiere il grande salto. Ha sottoscritto un contratto biennale con opzione per la terza stagione. Inoltre, per dargli modo di lavorare assieme al proprio staff, la società di Commisso cederà un giocatore ai liguri. Si tratta del classe ’99 Petko Hristov, difensore bulgaro reduce dal prestito alla Pro Vercelli.  

Vincenzo Italiano nuovo mister della Viola: lo Spezia su tutte le furie

Successivamente alla nomina di Italiano da parte della Fiorentina, lo Spezia è intervenuto in una dura nota, sottoscritta da Philip Raymond Plater Jr. Senza mezzi termini, il patron ha indirizzato critiche all’ex allenatore per il suo comportamento. “In questi ultimi giorni abbiamo dovuto affrontare una situazione impensabile e irrispettosa per il Club, per la città e per tutti i tifosi che amano le Aquile – si legge – Noi crediamo nelle strette di mano. Crediamo nei contratti firmati. Crediamo nelle parole dette […] Per chi avrebbe dovuto esaltarla, la maglia delle Aquile non era però evidentemente una priorità”

Quindi, Platek ha proseguito: “Questa situazione poteva essere risolta più velocemente, ma siamo stati determinati a rimanere fedeli ai nostri principi. Non possiamo permettere a nessuno di mancare di rispetto alla storia e alla tradizione sportiva dei tifosi e della città, quindi abbiamo atteso fino a trovare il giusto accordo per concludere la vicenda”.

TAG:
calcio news

ultimo aggiornamento: 30-06-2021


Juventus: sì all’aumento di capitale da 400 milioni. Il nuovo organigramma

Dazn acquista i diritti dell’Europa League fino al 2024. E trasmetterà anche il meglio della Conference