Le Flaminia del Presidente

Le Flaminia del Presidente

Ancora oggi per l’insediamento del Presidente della Repubblica si utilizza una delle speciali Lancia Flaminia allestite da Pininfarina nel 1960. Perfettamente conservate, sono state insignite di Targa Oro ASI.

Le celebrazioni per l’insediamento del Presidente della Repubblica prevedono che, dopo aver prestato giuramento davanti al Parlamento in seduta comune e ai delegati regionali presso il palazzo di Montecitorio, il Capo dello Stato si rechi a rendere omaggio all’Altare della Patria, dove il Sindaco di Roma gli porge il saluto della Capitale. Da qui, scortato dal Corpo dei Corazzieri e in compagnia del Presidente del Consiglio in carica, raggiunge il Quirinale.

La sfilata per le vie di Roma avviene a bordo di una Lancia Flaminia 335 decapottabile appositamente allestita dalla Pininfarina per le parate di Stato. Fa parte di un lotto di cinque esemplari commissionati nel 1960 dall’allora Presidente Giovanni Gronchi in occasione della visita della Regina Elisabetta in Italia a cui offrì una delle vetture, oggi conservata a Buckingham Palace.

Le Lancia Flaminia Cabriolet-Landaulet sostituirono la Fiat 2800 Cabriolet del 1939 a cui, nel 1956, fu affiancata una Lancia Aurelia B12. Considerate “cavalli di razza”, ne presero il nome: Belfiore (telaio 813-99-1001, targa Roma 454308), Belmonte (telaio 813-99-1002, targa Roma 454306), Belvedere (telaio 813-99-1003, targa Roma 454307) e Belsito (telaio 813-99-1004, targa Roma 474229).

Recentemente lAutomotoclub Storico Italiano ha avuto il permesso di entrare nel garage del Quirinale per esaminare i due esemplari (Belvedere e Belfiore), ancora oggi utilizzati nelle parate ufficiali, e insignirli della “Targa Oro”, la massima certificazione ottenibile da un veicolo storico.

Le vetture sono conservate in ottimo stato. La livrea è di un bel blu scuro Lancia MM1269. Gli interni sono in pelle Connolly 8500 di colore nero. Cromature di altissima qualità e autoradio Voxon rigorosamente d’epoca e dotate di comando elettrico collegato direttamente all’antenna.

La Flaminia 335 nasce sulla base del passo allungato a 3350 mm (da qui la sigla) rispetto ai 2870 mm della berlina standard. Ciò ha permesso di aggiungere una fila centrale con due strapuntini e realizzare una divisione con la cabina di guida. Il cambio, a quattro rapporti con leva al volante, ha un rapporto al ponte accorciato per consentire quella che viene definita “andatura da parata” a soli 900-1000 giri di regime. Il motore è un 6 cilindri a V di 60° di 2458 cc in grado di sviluppare una potenza di 102 CV a 4600 giri/min. Il peso è di oltre 20 quintali.

Le altre due Flaminia 335 presidenziali, insignite dalla Targa Oro, sono in esposizione al Museo dell’Automobile di Torino (Belmonte) e al Museo storico della Motorizzazione militare di Roma (Belsito).

ultimo aggiornamento: 01-02-2015

X