L’Uragano Ian ha causato gravi danni alle città e le abitazioni. Virginia, Georgia e South Carolina in stato di emergenza.

Dopo la lezione di Katrina che colpì la Louisiana nel 2005, l’Uragano Ian muove di nuovo terrore tra la popolazione della Florida. Case distrutte, alberi sradicati e auto sommerse dall’acqua. Oltre 2,5 milioni di persone sono state evacuate ed è subito stato di emergenza anche in Virginia, Georgia e South Carolina.

Alluvione maltempo
Alluvione maltempo

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Terrore in Florida

Dopo essere passato da Cuba, l’uragano è arrivato a Cayo Costa causando grandi danni. Molte case sono distrutte o danneggiate, gli alberi sradicati e leauto sommerse dalle alluvioni. Ora inizia a perdere forza ed è sceso ora alla categoria 2 su 5, ma in Virginia, Georgia e South Carolina è stato già proclamato lo stato di emergenza.

L’Uragano Ian è arrivato in Florida con venti a 240 km orari, provocando numerosi danni alle abitazioni e lasciando più di 2,5 milioni di persone senza elettricità. Adesso sembra che stia perdendo la sua forza violenta abbassandosi alla categoria 2 su 5, ma i governatori di Virginia, Georgia e South Carolina hanno già proclamato lo stato di emergenza.

Il livello del mare aumentato sino a 4 metri e le auto sono sommerse dalle alluvioni, mentre molte case sono distrutte e gli alberi sono stati sradicati. La potenza dell’uragano ha toccato violentemente l’arcipelago di Key West, per poi spostarsi verso Naples, Bonita Springs e Fort Myers.

Il National Hurricane Center ha affermato che Ian sta ancora investendo alcune aree della penisola della Florida con forti venti, mareggiate e inondazioni “pericolose e catastrofiche”. La città di Fort Myers è devastata, e Biden discute con DeSantis in che modo poter intervenire per aiutare la popolazione danneggiata.

Come si comporta la politica

Anche l’udienza pubblica della commissione parlamentare che indaga sull’assalto al Capitol è stata posticipata a Washington. Il governatore repubblicano Ron DeSantis afferma: “Ora è troppo tardi per evacuare in modo sicuro, è il momento di restare al riparo e prepararsi alla tempesta”. E’ il suo momento per dimostrare ai cittadini le sue capacità di gestire al meglio una calamità del genere, limitando al massimo vittime e danni.

Per non macchiare la sua immagine in caso di una sua ricandidatura, Joe Biden ha approvato subito la dichiarazione di emergenza, mobilitando la protezione civile. Così da garantire ogni aiuto telefonando ai governatori dei tre Stati interessati e ai sindaci delle città più a rischio della Florida.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 29-09-2022


Padova: fidanzata di Mattia Caruso confessa omicidio

Kabul, attentato kamikaze in una scuola: più di 30 le vittime