Fmi sul Coronavirus: "Possibile impatto negativo sulla crescita"

Fmi sul Coronavirus: “Possibile impatto negativo sulla crescita”

Fmi sul Coronavirus: “Possibile impatto negativo sulla crescita. E’ un caso particolare per questo non abbiamo numeri precisi”.

DUBAI (EMIRATI ARABI UNITI) – “Possibile impatto negativo sulla crescita“. E’ questo il pensiero di Fmi sul Coronavirus espresso dalla presidente del Fondo Monetario Internazionale, Kristalina Georgieva, durante il Forum mondiale delle donne a Dubai.

Si tratta, come precisato anche in precedenza da altre agenzie di rating, di una perdita decimale anche se al momento sono previsioni: “La nostra ipotesi è di una crescita del Pil mondiale del 3,3% che potrebbe essere rivista di uno o due punti decimali. E’ un caso particolare e per questo invito tutti a non trarre conclusioni affrettate“.

Attesa per sapere come si muoverà l’economia cinese

Se l’impatto sarà negativo lo si saprà nelle prossime settimane. Molto dipenderà, infatti, da come si muoverà l’economia cinese in questo primo trimestre. E’ proprio da Pechino che potrebbe partire una perdita o una crescita del Pil mondiale.

Al momento, visto quanto sta succedendo in Asia, le previsioni sono negative anche se le stime riviste prevedono un taglio quasi pari a zero. Si tratta di ipotesi non semplici da confermare visto che episodi simili non succedono ogni giorno. Massima cautela visto che, come ormai si sa da diverso tempo, le parole potrebbero avere un peso maggiore sulla Borsa rispetto ai dati effettivi.

Coronavirus

L’economia pronta a ripartire

L’economia si prepara a ripartire. I contagi sempre minori in Cina potrebbero portare le aziende a riaprire le proprie sedi in Asia per ricominciare la produzione degli oggetti da mettere sul mercato.

Si tratta di un passaggio chiave per cercare di far ripartire il prima possibile il sistema produttivo mondiale e di conseguenza rendere ai minimi termini la perdita del Pil. Anche se dovremo aspettare ancora qualche settimana per sapere il reale impatto del Coronavirus.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus

ultimo aggiornamento: 17-02-2020

X