Una ragazza di 15 anni è stata ferita al volto dal suo ex patrigno, trovato nel pomeriggio suicida.

È morta la ragazza di quindici anni ferita al volto dall’ex compagno della madre.

ISCHITELLA (FOGGIA) – Si è conclusa nel pomeriggio l’indagine riguardante l’aggressione della ragazza di 15 anni ferita al volto nella mattinata odierna a Ischitella, in provincia di Foggia. Il corpo del suo aggressore, che è morto suicida, è stato trovato qualche ora più tardi.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’aggressore era il suo ex patrigno: la ragazza è in condizioni gravissime

La tragedia è avvenuta questa mattina. La ragazza stava prendendo l’autobus per andare a scuola a Vico del Gargano. L’ex compagno della madre 37enne l’ha fermata e dopo una discussione da distanza ravvicinata ha sparato un colpo di pistola ferendola al volto. L’uomo è scappato ma qualche ora dopo è stato trovato morto suicida sempre vicino ad Ischitella. La 15enne è stata trasportata con l’elisoccorso all’ospedale di Foggia dove attualmente è in gravi condizioni dopo l’intervento chirurgico. La figlia era stata affidata ai nonni dopo che la madre aveva denunciato l’uomo qualche mese fa per maltrattamenti.

La mamma subito dopo aver appreso il fatto si era scagliata contro il suo ex compagno scrivendo sul suo profilo Facebook: “Spero che ti ammazzi bastardo lurido. Te la prendi con una ragazza di soli 15 anni, sei un rifiuto umano“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 21-09-2017


Roma, turista tedesca stuprata e legata a un palo a Villa Borghese

Papa Francesco: “La Chiesa ha affrontato in ritardo la pedofilia. Non esiste il perdono”