Fondi integrativi pensione

Fondi integrativi pensione, tutto quello che c’è da sapere: cosa sono, come si richiedono, vantaggi e svantaggi

Fondi integrativi pensione, tutto quello che c’è da sapere: cosa sono, come si richiedono, vantaggi e svantaggi di questo strumento tecnico appartenente al sistema pensionistico privato.

Fondi integrativi pensione

In questi ultimi anni, visto l’aumento degli anziani nel nostro Paese e la grande incognita per il futuro circa la tenuta del nostro sistema pensionistico, ricorrere ai fondi pensione è diventato per molti una necessità ed un’opportunità. I fondi integrativi consentono al lavoratore di mettere da parte una parte dei propri guadagni realizzati durante l’attività lavorativa con la finalità di garantirsi della prestazioni pensionistiche alternative ed aggiuntive rispetto alle classiche erogate dagli enti previdenziali. I fondi pensione sono regolamentati da norme di diritto privato che disciplinano i rapporti giuridici tra chi gestisce il fondo e chi decide di aderire. Dal punto di vista finanziario sono gestiti secondo il principio della capitalizzazione integrale dei versamenti che riconosce il rischio maggiore, dal punto di vista economico, direttamente a chi ha deciso di aderire al fondo alternativo.

Boom di fondi

Secondo la COVIP, dal 2015 le adesioni ai fondi sono aumentate quasi del 14%. I lavoratori, infatti, angosciati dalle numerose riforme e dalle incerte previsioni sulle pensioni, preferiscono rifugiarsi nelle offerte sia aziendali che presentate da banche o assicurazioni. Il modello dei fondi pensione è già esistente da molti anni all’estero ma presenta dei rischi a volte notevoli per il lavoratore che, data la crisi dei mercati, potrebbe perdere il proprio capitale. Pertanto la normativa italiana circa i fondi pensione è molto più rigida; infatti si prevede fino ad un massimo del 20% la quota di titoli aziendali o del settore lavorativo che possono essere acquistati dal fondo. In uno scenario pensionistico sempre più allarmante, gli stessi sintattici che, inizialmente erano contrari, ora ritengono necessario affiancare la previdenza complementare a quella dell’INPS per garantire ai nostri giovani una pensione dignitosa in futuro.certificato_unicasim

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 05-01-2017

Massimiliano Monti

X