Incidente stradale a Forlì, muore una 26 anni. Fermata la conducente

Forlì, 26enne muore travolta da un’auto. La conducente, 20 anni, guidava con un tasso alcolemico di 1,78

Alina Marchetta è stata investita mortalmente su un marciapiede a Forlì. La giovane alla guida rischia l’accusa di omicidio stradale.

FORLI’ – Grave incidente stradale con un vittima nella mattina di domenica 7 aprile. Intorno alle ore 10, un’auto ha invaso il marciapiede in via Livio Salinatore, nei pressi della circonvallazione di Forlì. Il traffico è rimasto bloccato per un’ora per consentire i rilievi.

La dinamica

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, una vettura ha invaso il marciapiede sul quale si trovava la vittima, Alina Marchetta. L’auto ha travolto e divelto un palo dell’illuminazione pubblica, il quale ha centrato la 26enne. La giovane è stata poi investita in pieno dall’utilitaria senza controllo.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri, la Polizia Municipale, i Vigili del Fuoco e i sanitari del 118 con un’auto medicalizzata e una ambulanza. Per la ventiseienne travolta i soccorsi sono stati purtroppo inutili: i sanitari del 118 hanno solo potuto constatare il decesso della ragazza investita, praticamente deceduta sul colpo.
Alina Marchetta era originaria di Roma e si era trasferita da qualche tempo a Forlì.

https://it.wikipedia.org/wiki/Forl%C3%AC

Ipotesi di omicidio stradale

La conducente dell’auto, una 20enne di Castrocaro Terme (Forlì) è stata ricoverata all’ospedale cittadino in codice giallo, con lesioni di media gravità: per lei si prospetta l’accusa di omicidio stradale. Gli accertamenti ematici hanno infatti riscontrato un tasso alcolemico nel sangue di 1,78 grammi per litro. In pratica, una guida in stato di ebbrezza grave, oltre tre volte il limite di legge pari a 0,5. Trattandosi di neopatentata, peraltro, il tasso scende a zero.

ultimo aggiornamento: 08-04-2019

X