Un marocchino di 29 anni è stato fermato dai carabinieri di Forlì per aver tentato di uccidere la compagna. La donna ha denunciato la vicenda.

FORLÌ – Due anni di incubo per una 29enne marocchina. La ragazza nei giorni scorsi ha denunciato ai carabinieri di essere stata picchiata e violentata dal compagno. I carabinieri hanno immediatamente fermato il connazionale della donna che nei prossimi giorni sarà ascoltato dagli inquirenti.

I militari sono stati avvertiti dal personale medico che non ha creduto alla versione dell’uomo quando ha portato la ragazza al Pronto Soccorso. Il fermato ha parlato di una semplice caduta ma i segni presenti sul corpo hanno fatto pensare subito a percosse. Così la donna si è convinta a confessare tutto e incastrare il compagno.

Carabinieri
Carabinieri (fonte foto: https://www.facebook.com/pg/carabinieri.it)

Forlì, sequestra e picchia la compagna: incastrato dalla confessione di lei

Secondo quanto raccontato dalla donna, negli ultimi giorni le violenze erano aumentate con l’uomo che sospettava di aver subito un tradimento. Una delle ultime aggressioni è avvenuta poco prima di Natale con il marocchino che ha portato la compagna in una strada isolata, cominciando a schiaffeggiarla e poi ha provato a strangolarla senza successo. Così l’ha chiusa dentro una stanza d’albergo minacciandola e togliendole il cellulare.

Dopo qualche giorno di sequestro, l’uomo ha accompagnato la donna in ospedale parlando di una caduta accidentale. Versione che non ha convinto i medici, i quali hanno allertato immediatamente i carabinieri. Le indagini alla fine – grazie alla testimonianza della donna – hanno portato al fermo dell’uomo che dovrà rispondere di diverse accuse tra cui quella di tentato omicidio. L’uomo a breve sarà ascoltato dal magistrato che dovrà confermare il fermo.

La compagna non è in gravi condizioni e nei prossimi giorni sarà dimessa nei prossimi giorni anche se per lei dimenticare quanto successo non sarà per niente semplice.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/umberto.belpedio.1


Bolzano, bimba di un anno soffocata da uno gnocco

Baronissi (Salerno), titolare officina meccanica morto in agguato