Formula 1, il GP del Giappone si correrà a Suzuka fino al 2024: annunciato il raggiungimento dell’accordo per l’estensione del contratto.

La Formula 1 resta a Suzuka fino al prossimo 2024: gli organizzatori del GP del Giappone e i vertici della F1 hanno annunciato il raggiungimento dell’accordo per l’estensione del contratto.

Formula 1, il GP di Suzuka confermato fino al 2024: raggiunto l’accordo per l’estensione del contratto

Fino al 2024 Suzuka resta la casa del GP del Giappone di Formula 1, come annunciato dagli organizzatori e dai vertici della competizione. E si tratta sicuramente di una buona notizia anche per gli amanti dello sport, visto che stiamo parlando di un tracciato affascinante, ricco di emozioni e sorprese.

Questa estensione del contratto, risultato del proficuo rapporto tra la F1 e Mobilityland, fa parte dell’impegno strategico a lungo termine per sviluppare lo sport in Asia“, recita il comunicato diramato dalla Formula 1. “Il Giappone ha una base di fan accaniti e con l’entusiasmante giovane talento Yuki Tsunoda, che è diventato il primo pilota giapponese sulla griglia dal 2014, la F1 continuerà a lavorare con il promotore per aumentare ulteriormente la popolarità dello sport in loco“.

Formula 1
Formula 1

Domenicali, “Sono davvero felice che la F1 continui a correre sul circuito di Suzuka per altri tre anni”

Nel comunicato pubblicato sui canali ufficiali della Formula 1 sono riportate anche le parole di Stefano Domenicali, che si è detto entusiasta del prolungamento di contratto.

Sono davvero felice che la F1 continui a correre sul circuito di Suzuka per altri tre anni. Il Giappone occupa un posto speciale nei cuori e nelle menti dei fan di F1 di tutto il mondo e Suzuka ha ospitato molti dei momenti più leggendari di questo sport, con 11 titoli piloti decisi lì. Sono entusiasta di continuare a portare l’azione della F1 agli appassionati degli sport motoristici del Giappone. Questa estensione fa parte del nostro impegno a lungo termine per la crescita dello sport in Asia e siamo lieti di poter continuare il nostro rapporto di successo con Mobilityland. Vorrei ringraziare personalmente il signor Tanaka e il suo team per i loro continui sforzi nel raggiungere questo accordo e non vediamo l’ora di proseguire il lavoro per aumentare la popolarità e la base di fan nel Paese“.


De Luca, “La Superlega brutta come la FIAT Duna”

Formula 1, la Red Bull produrrà un motore proprio a partire dal 2025