Passo indietro della Ferrari al Nurburgring. Ci si aspettava qualcosa di più dopo le qualifiche.

ROMA – Passo indietro della Ferrari al Nurburgring. Nonostante le dichiarazioni positive di Binotto, la Rossa non ha convinto almeno in gara. Il settimo posto di Leclerc è troppo poco per una scuderia come quella del Cavallino.

Gli aggiornamenti hanno confermato un piccolo salto di qualità per quanto riguarda la velocità, ma restano i grossi problemi con le gomme. Una gara in sofferenza per il monegasco in Germania.

La qualifica e il crollo in gara

Una domenica nera per la Ferrari. Il quarto posto sulla griglia di partenza lasciava presagire una gara diversa per Leclerc. L’obiettivo non era il podio, ma lottare per le posizioni a ridosso delle prime tre.

Ma sin dalla partenza si è vista una macchina non in grado di competere con le avversarie. Le gomme soft non hanno dato le garanzie che ci si aspettava e il monegasco è stato costretto a correre in difesa. Problemi anche per Vettel. Il tedesco non è riuscito ad andare a punti e, soprattutto, continua a non trovarsi a suo agio con questa monoposto. Un finale di stagione in sofferenza, con la speranza di poter avere degli aggiornamenti nel 2021.

Charles Leclerc
Charles Leclerc

Serve una svolta

C’è bisogno di una svolta. Inutile negare che la stagione in corso per la Ferrari è un vero e proprio fallimento. Le aspettative erano diverse, anche se da Maranello avevano annunciato delle grosse difficoltà. I vertici della Rossa sono al lavoro per il 2022 (anno zero per la Formula 1), ma si cerca di dare una monoposto più competitiva a Sainz e Leclerc nel 2021.

La speranza è quella di poter avere una stagione normale per consentire lo sviluppo della vettura senza particolari stop. Decisioni che saranno prese nelle prossime settimane, con la Ferrari che vuole ritornare a competere per il podio.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Charles Leclerc ferrari Formula 1 motori News Sebastian Vettel

ultimo aggiornamento: 13-10-2020


MotoGP, orari e info streaming del GP di Aragon

Fendinebbia: cosa sono e come si usano