Mattia Binotto sulla stagione della Ferrari: “Non penso che porteremo aggiornamenti fino al termine del Mondiale”.

ROMA – Mattia Binotto è ritornato a parlare della stagione della Ferrari. Come riferito da f1grandprix.motorionline.com, il team principal della scuderia di Maranello ha escluso la possibilità di avere ulteriori aggiornamenti fino al termine della stagione: “Non credo che ci saranno novità. La McLaren in Austria ha dimostrato di essere molto forte, ma tutto può cambiare su un’altra pista. Io penso che la nostra battaglia dipenda dalle caratteristiche dei circuiti e non dagli sviluppi, quindi la battaglia è ancora aperta. Finire terzi o battere la McLaren non è la priorità per noi“.

Il punto sulla stagione della Ferrari

E’ stata una stagione di alti e bassi per la Ferrari. La Rossa ha deciso di puntare molto sul 2022 e per questo motivo non ci saranno particolari aggiornamenti in questo Mondiale. Una scelta che difficilmente porterà la scuderia di Maranello a conquistare una vittoria e l’obiettivo, nonostante le parole di Binotto, resta sempre quello di chiudere davanti la McLaren al termine del campionato.

I dubbi sono diversi, iniziando dal degrado delle gomme su alcune piste, e si sta cercando di lavorare per migliorare l’assetto in pista ed ottenere risultati importanti. Leclerc e Sainz iniziano, però, a guardare con molta attenzione anche al 2022, anno della svolta.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Carlos Sainz
Carlos Sainz

La Ferrari guarda al 2022

Per la Ferrari il 2021 potrebbe essere un anno di passaggio in vista del prossimo Mondiale. Il 2022 sarà il campionato delle nuove regole e per questo le differenze saranno azzerate.

La scuderia di Maranello è pronta a tornare a lottare per la vittoria e sono in corso tutti i ragionamenti sono in corso per mettere in pista una monoposto di alto livello. L’obiettivo resta quello di poter ritornare a conquistare il Mondiale il prima possibile e per questo gli sforzi sono concentrati sul 2022.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Quanto costano gli incidenti di Formula 1: il primo bilancio del 2021

Stellantis, a Termoli la terza gigafactory in Europa