Formula 1, la conferenza stampa piloti del GP del Portogallo. Hamilton svela: “Voglio correre anche nel 2022”.

PORTIMAO (PORTOGALLO) – Formula 1, la conferenza stampa dei piloti del GP del Portogallo. Davanti ai giornalisti Lewis Hamilton a sorpresa ha annunciato la sua intenzione di correre nel 2022: “Voglio continuare anche il prossimo anno, mi piacerebbe aiutare la Pirelli a creare un prodotto migliore […]. In questo momento devo concentrarmi sul duello con Verstappen. Loro sono in vantaggio, ma noi ci siamo comportanti bene. Sprint Race? Non ne so molto. Sono molto curioso e spero di imparare molto […]“.

Verstappen: “Possiamo andare forte in ogni gara”

In conferenza stampa anche Max Verstappen. “Secondo me possiamo andare forte in ogni gara – ha detto l’olandese, riportato da SportMediasetPortimao non è Sakhir o Imola, serve un buon assetto pur avendo una base. Ci sono ancora delle cose che vogliamo migliorare. Le condizioni variano a seconda del circuito ed è troppo presto prendere riferimento una monoposto come riferimento“.

Non voglio pensare troppo a Hamilton – ha aggiunto – mi concentrerò solo su questo weekend. Voglio andare il più forte possibile […]. Cercherò di evitare contatti visto che siamo molto vicini con la Mercedes […]“.

Max Verstappen
Max Verstappen

Leclerc: “Vogliamo tornare a lottare per il titolo”

La Ferrari arriva in Portogallo per trovare delle conferme. “Abbiamo lavorato tanto, ma ancora non basta – ha ammesso Leclerc – la lotta in pista con Hamilton e Verstappen ha dimostrato i nostri passi in avanti e la squadra vuole tornare ai livelli che spettano a questa scuderia: lottare per il titolo e io sono molto fiducioso“.

Per Sainz un passaggio sulla Sprint Race: “E’ un anno di mezzo e questo ci permette di sperimentare. Non penso che per i piloti cambierà molto […]. Sarà una gara in più e potrebbe rendere le cose più interessante visto che gareggiare è la cosa che ci piace di più […]“.


Via libera al decreto Proroghe. Dallo smart working ai documenti di identità, cosa prevede

MotoGP, Marquez: “Spero di guidare meglio”. Bagnaia: “La Ducati ha potenziale”