Formula 1, la conferenza stampa dei piloti alla vigilia del GP di Spagna. Hamilton: “Non vedo l’ora di scendere in pista”.

BARCELLONA (SPAGNA) – Conferenza stampa dei piloti alla vigilia del GP di Spagna, quarto appuntamento con il Mondiale di Formula 1. “Max è affamato di vittorie e titoli – ha detto Hamilton, riportato da SportMediasetma lottare mi esalta. Nell’intero fine settimana riusciamo a stare davanti nonostante un divario tra di noi. Dobbiamo alzare l’asticella e fare meno errori possibili […]“.

Per Bottas obiettivo riscatto: “Sono certo che i risultati arriveranno, continuerò a lavorare sodo. Non mi preoccupano gli ordini di scuderia, la stagione è ancora lunga […]. Posso assicurarvi che non sarà sostituito fino al termine della stagione […]“.

Verstappen: “Non sono per una battaglia feroce”

Verstappen proverà a ritornare alla vittoria in questa gara. “C’è una sfida alla Mercedes e sono pronto alla battaglia feroce – ha commentato l’olandese – ho grande rispetto per Hamilton, non abbiamo problemi ad ammettere quando l’altro fa bene il suo lavoro. Sono sicuro sarà una bella gara. Il Montmelò è sempre un buon indicatore”.

Max Verstappen
Max Verstappen

Le parole Sainz e Leclerc

Nuovo test per la Ferrari. “Sarà una pista interessante per noi – ha ammesso Leclerc si potrà capire chi è più completo perché ci sono molte curve di diverso tipo: lente, veloci e medie […]. La McLaren sta andando bene e per superarla non dobbiamo commettere errori […]. Lavoreremo per fare meglio in questo fine settimana […]”.

Prima gara in casa con la Rossa per Carlos Sainz: “Devo ancora adattarmi alla squadra, ma si tratta di un qualcosa di inevitabile anche perché abbiamo avuto poco tempo nei test. Mancano ancora venti gare alla fine e mi sento in linea con il percorso che ci aspettavamo. Sono soddisfatto di quello che stiamo ottenendo. Chiaramente, però, il nostro obiettivo è continuare a fare meglio“. E chissà se il podio arriverà proprio a casa.


Nuovo Service BMW – MINI alle porte di Torino

Formula 1, in Spagna e a Montecarlo si corre con il pubblico