Formula 1, GP d’Ungheria: dominio di Lewis Hamilton. Sul podio Verstappen e Bottas. 6° Vettel, 11° Leclerc.

BUDAPEST (UNGHERIA) – Il GP d’Ungheria, terzo appuntamento con il Mondiale di Formula 1, è dominato da Lewis Hamilton che non ha mai lasciato la leadership della gara se non dopo il primo pit stop. Alle sue spalle Max Verstappen e Valtteri Bottas.

Disastro Ferrari – Nuova domenica ‘nera’ per la Ferrari. Il migliore è stato Sebastian Vettel che ha chiuso in sesta posizione. Nessun punto, invece, per Charles Leclerc, undicesimo. Il monegasco ha pagato una scelta sbagliata della gomma al primo pit stop senza riuscire più a trovare quel feeling giusto. Le due Rosse sono state doppiate da Lewis Hamilton.

Formula 1, il racconto del GP d’Ungheria

Partenza subito con un colpo di scena. Verstappen va a muro con i meccanici che sono intervenuti per cercare di consentire all’olandese di gareggiare in Ungheria. Partenza disastrosa per Bottas. Hamilton subito davanti a Stroll e Verstappen. Vettel e Leclerc alle spalle dell’olandese.

Max Verstappen
Monza 06/09/2019 – prove libere F1 / foto Insidefoto/Image Sport nella foto: Max Verstappen

La pista si asciuga e i primi a ‘scommettere’ sulle gomme slick sono stati Leclerc e Bottas. Subito dopo tocca ad Hamilton e Vettel. Al termine di tutti i primi pit stop Hamilton davanti a Verstappen e Magnussen. Problemi per Leclerc che con la gomma rossa non riesce ad avere ritmo tanto da fermarsi e mettere gomma bianca. Non succede più nulla davanti con il netto successo di Hamilton davanti a Max Verstappen e Valtteri Bottas.

Formula 1, le classifiche

Di seguito la classifica piloti con la Mercedes che occupa le prime due posizioni:

1° Lewis Hamilton (Mercedes) 63 punti; 2° Valtteri Bottas (Mercedes) 58; 3° Max Verstappen (Red Bull) 33; 4° Lando Norris (McLaren) 26; 5° Alexander Albon (Red Bull) 22; 6° Sergio Perez (Racing Point) 22; 7° Charles Leclerc (Ferrari) 18; 8° Lance Stroll (Racing Point) 18; 9° Carlos Sainz (McLaren) 15; 10° Sebastian Vettel (Ferrari) 9; 11° Daniel Ricciardo (Renault) 8; 12° Pierre Gasly (AlphaTauri) 6; 13° Esteban Ocon (Renault) 4; 14° Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) 2; 15° Daniil Kvyat (AlphaTauri) 1; 16° Kevin Magnussen (Haas) 1.

Questo, invece, il Mondiale Costruttori: Mercedes 121 punti; Red Bull 55; McLaren 40; Racing Point 40; Ferrari 27; Renault 12; AlphaTari 7; Alfa Romeo 2; Haas 2.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
evidenza Formula 1 GP Ungheria Lewis Hamilton motori News

ultimo aggiornamento: 20-07-2020


MotoGP, frattura dell’omero per Marc Marquez. Il video della caduta

Motocicletta custom: caratteristiche, modelli e prezzi