E’ stata presentata la nuova Mercedes. Hamilton sempre molto carico: “Voglio l’ottavo Mondiale”.

ROMA – E’ stata svelata la Mercedes per il prossimo Mondiale di Formula 1. Il giorno dopo aver conosciuto la Ferrari, tutti gli appassionati hanno visto per la prima volta la scuderia tedesca e diciamo che le aspettative sono molto alte come ogni anno.

La speranza è quella di essere riusciti a mantenere, nonostante le nuove regole, un buon vantaggio proprio sulla scuderia di Maranello e di conseguenza essere protagonisti di un duello con la Red Bull. Ma non si hanno certezze e le prime risposte arriveranno solamente dalla pista il 20 marzo.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Hamilton: “Sono più carico di prima”

Ritorna a parlare in pubblico, dopo un periodo di silenzio, Lewis Hamilton. “Per me non sono stati mesi facili – ha ammesso il britannico riportato da La Gazzetta dello Sportma non ho mai pensato al ritiro. Ho dovuto riflettere, pensare al presente, stare con la mia famiglia per tornare più carico di prima ed attaccare di nuovo“.

Idee molto chiare per il sette volte campione del mondo: “Dietro questa macchina c’è un grande lavoro e l’obiettivo è sempre quello di conquistare l’ottavo titolo iridato e fare qualcosa di eccezionale con questo team“.

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton

La prima volta di George Russell

Prima presentazione con la tuta Mercedes per George Russell. “Per me correre in Formula 1 con il team che mi ha cresciuto è fantastico – ha detto l’ex Williams – sicuramente sarà una stagione eccitante per i grandi cambiamenti alle monoposto. Dobbiamo imparare diverse cose e dare dei feedback importanti agli ingegneri e lavorare insieme come team“.

Una chance importante per il britannico che, dopo alcune stagioni nelle retrovie, ha la grande possibilità di poter combattere ogni gara per la vittoria. E chissà se sarà il rivale diretto di Hamilton per il titolo.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-02-2022


Decreto Milleproroghe, gli emendamenti approvati in Commissione

Waze, molto più di un navigatore per smartphone: ecco come funziona