Formula 1, polemica sulle luci. Possibile modifiche in vista del Bahrain

I piloti di Formula 1 chiedono una maggiore visibilità delle luci del semaforo. In Australia diversi team hanno accusato problemi.

ROMA – La stagione di Formula 1 non è iniziata nel migliore dei modi per quanto riguarda la visibilità delle luci del semaforo. Diversi piloti, tra cui Robert Kubica e Pierre Gasly, hanno denunciato la scarsa possibilità di vedere da lontano il segnale per la partenza.

Questa situazione è dovuta alle nuove ali posteriori che sono più grandi rispetto allo scorso anno. Proprio queste misure non consentono, specialmente ai piloti che si trovano in fondo alla griglia, di poter vedere bene le luci del semaforo e quindi partire alla pari con gli altri. La FIA è al lavoro per una soluzione definitiva ma intanto si pensa ad un ‘tampone’ per il Bahrain.

GP Australia 2019
fonte foto https://twitter.com/F1

Formula 1, la FIA pronta a modificare le luci del semaforo

I reclami dei piloti sono stati ascoltati dalla FIA che ha avviato un’indagine per cercare di trovare una soluzione a questo caso. Difficile pensare ad una revisione della parte posteriore delle vetture, più probabile invece l’innalzamento dei semafori per garantire una maggiore visuale a tutti i piloti anche se in questo caso c’è da fare attenzione a quelli che sono in prima fila.

Ma nelle ultime ore è uscita un’indiscrezione sulla soluzione che sarà utilizzata in Bahrain. Dei semafori anche a metà griglia in modo tale da poter far vedere le luci anche ai piloti che si trovano in fondo. Al momento si tratta di una decisione tampone in vista di quella definitiva ma non è escluso che questa possa essere la soluzione adottata dalla FIA fino al termine della stagione. Per la prossima stagione potrebbero essere rivista la parte posteriore della vettura per consentire di permettere a tutte le vetture di poter vedere con maggiore facilità il semaforo.

fonte foto copertina https://twitter.com/F1

ultimo aggiornamento: 24-03-2019

X