Il no della Mercedes al GP d'Australia decisivo: il retroscena

Formula 1, Wolff voleva correre in Australia. Il no al GP è arrivato dalla Daimler

Formula 1, il no della Mercedes al GP d’Australia è stato decisivo per il rinvio. Ma Wolff inizialmente aveva detto sì alla gara.

MELBOURNE (AUSTRALIA) – Il no della Mercedes al GP d’Australia è stato decisivo per il rinvio. Servono, infatti, cinque pareri favorevoli o contrari per approvare un provvedimento delicato come quello dell’annullamento di una gara.

E al tavolo inizialmente si era 4 contro 4 con due astenute. Alla fine, però, la Mercedes ha deciso di fare un passo indietro e unirsi a McLaren, Ferrari, Alfa Romeo e Renault per il no al Gran Premio. Un ripensamento decisivo per non far disputare un weekend ‘monco’ visto che molti team avevano già lasciato Melbourne.

Il retroscena, Daimler costringe Wolff a cambiare idea

Il no della Mercedes è arrivato dal presidente Daimler. Il manager Ola Kallenius ha chiamato Wolff ribadendo i propri timori per il personale della propria società e per questo il team principal ha deciso di cambiare idea e dire no al Gran Premio.

Proprio il passo indietro da parte del team campione del mondo ha portato ad annullare il primo appuntamento della stagione. E di conseguenza le altre due gare in Bahrain e Vietnam. Una posizione che ha spaccato la Mercedes e nelle prossime settimane potrebbe esserci un chiarimento per cercare di avere una posizione identica in futuro.

Toto Wolff
fonte foto https://www.facebook.com/MercedesAMGF1/

La Ferrari pronta a non correre

In caso di sì della Mercedes era alto il rischio di correre senza molte scuderie. La Ferrari, infatti, aveva lasciato Melbourne prima della decisione definitiva e difficilmente sarebbe scesa in pista.

Per questo l’ipotesi di disputare una gara ‘monca’ era molto alta. Oltre la scuderia di Maranello e la McLaren, erano pronti a non scendere in pista anche Alfa Romeo e Renault. Alla fine è prevalso il buon senso con la stagione che dovrebbe iniziare a maggio.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/MercedesAMGF1/

ultimo aggiornamento: 16-03-2020

X