Possibile un tetto massimo per gli ingaggi in Formula 1. Hamilton e Verstappen lasciano il Motorsport?

ROMA – La Formula 1 valuta la possibilità di inserire un tetto massimo per gli ingaggi. Come riportato da SportMediaset, la Fifa e la Liberty Media sono in contatto per ragionare sull’ipotesi di mettere un limite per lo stipendio ai piloti.

L’ipotesi è quella di stabilire il tetto intorno ai 25 milioni di euro per i due piloti titolari più le riserve. Soldi che quindi dovranno essere suddivisi ai tesserati. Mentre i bonus e i diritti di immagine dovrebbero essere esclusi dal tesso massimo.

Hamilton e Verstappen a rischio

Una scelta che potrebbe mettere a serio rischio la presenza di Lewis Hamilton e Max Verstappen nella Formula 1. Il britannico, infatti, incassa 40 milioni di euro. Una cifra molto alta se si pensa che con i 9 di Bottas la Mercedes supera di gran lunga l’ipotesi avanzata dalla Liberty Media.

A rischio anche la presenza dell’olandese. L’ingaggio riservato dalla Red Bull è di 35 milioni di euro. Una cifra molto alta se si considera il limite e la presenza di un altro pilota come Sergio Perez. In caso di approvazione, quindi, le due scuderie dovranno rivedere i propri ingaggi.

Max Verstappen
Max Verstappen

La Ferrari nei limiti

La Ferrari dovrebbe rispettare il tetto massimo che potrebbe essere stabilito dalla Formula 1. Charles Leclerc, infatti, guadagna 9 milioni di euro, una cifra molto bassa se si considera i 25 milioni che la Liberty Media, in accordo con la Fia, pensa di inserire come limite degli ingaggi.

Le valutazioni continueranno nei prossimi giorni e possibile un contatto con i team per capire come muoversi. Non si esclude la possibilità di trovare un compromesso per non rischiare l’addio di molti piloti. E per questo si valuta la possibilità di inserire solo i due piloti e non quelli di riserva. Ma i dubbi saranno sciolti solamente in futur.


Arrivano i ristori, Alitalia completa il pagamento degli stipendi di marzo

Alitalia, Giovannini all’Ue: “Non accetteremo disparità”