Mick Schumacher in pista al Nurburgring con l’Alfa Romeo. Il primo esame in attesa del passaggio in F1.

ROMA – Il grande giorno sta per arrivare. Nelle prove libere del Nurburgring Mick Schumacher scenderà in pista con l’Alfa Romeo insieme Calum Illiott. Si tratta di un primo vero test in vista del 2021 quando molto probabilmente lo vedremo a gareggiare in Formula 1.

Una prima esperienza importante per il tedesco figlio d’arte che è in testa al Mondiale di F2. Un test per prendere confidenza con le monoposto anche se il cammino è molto lungo visto che ancora devono essere sciolti i dubbi sulla sua squadra.

Mick Schumacher in Haas?

Secondo quanto scritto da La Gazzetta dello Sport, il futuro di Mick Schumacher potrebbe essere in Haas. La scuderia satellite della Ferrari sembra essere intenzionata a concedere la possibilità al figlio di Michael di fare il suo esordio in Formula 1.

Si tratta di una scommessa importante visto che per il tedesco è il primo vero passo verso il sogno chiamato Ferrari. Inutile negarlo che in molti non vedono l’ora di vedere vestito di rosso Mick. Difficile che questo accada immediatamente, ma non si esclude la possibilità di una promozione dopo solo un anno, come successo per Charles Leclerc.

Logo Formula 1 2020
fonte foto https://twitter.com/F1Media

Il ritorno di un Schumacher in Formula 1

C’è grande attesa per il 2021 e per il ritorno di un Schumacher in Formula 1. Per Mick la grande possibilità di dare seguito al percorso iniziato negli anni scorsi per arrivare in Ferrari nel giro di poco tempo.

L’obiettivo sembra essere quello del 2022, ma più realisticamente la Rossa avrà il suo Schumacher nel 2023 al posto di Carlos Sainz. Per Mick non si esclude, comunque, una promozione in Alfa nella sua seconda stagione tra i grandi. Decisioni che saranno prese solamente in base ai risultati.

fonte foto copertina https://twitter.com/F1Media

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Alfa Romeo Formula 1 Mick Schumacher motori

ultimo aggiornamento: 30-09-2020


Fca-Psa, annunciata la composizione del Cda di Stellantis

MotoGP, Bagnaia in Ducati