Il Giappone è stato flagellato dalle violenti piogge negli ultimi giorni. La situazione non sembra destinata a migliorare nelle prossime ore.

TOKYO (GIAPPONE) – Sono giorni di paura e apprensione per il Giappone. Il Paese del Sol Levante è stato preso di mira delle piogge torrenziali che in quest’ultimo periodo si stanno abbattendo nelle città nipponiche, provocando diversi morti e feriti. Secondo quanto riportano i media locali finora sono 46 le persone che hanno perso la vita mentre 5 sono state ricoverate in ospedale in gravissime condizioni.

Le preoccupazioni delle autorità sono per il numero dei dispersi che si aggira intorno ai 50 ma che sembra destinato ad aumentare nelle prossime ore. Le ricerche da parte dei soccorritori non si fermano con la speranza di ritrovare il prima possibile alcune persone di cui non si hanno notizie.

Alluvione maltempo
Alluvione maltempo

Maltempo in Giappone, Hiroshima la città più colpita

Stando ai media locali la città più colpita dalle piogge torrenziali è stata Hiroshima. Lì sono state registrate il maggior numero di vittime (23) mentre sono 22 le persone che mancano all’appello. Altri morti sono state segnalate dalle prefetture di Ehime, Okayama, Hyogo, Kyoto, Shiga e Fukoka.

Le piogge non sembrano intenzionate a fermarsi e il terreno molto fragile complica le operazioni di soccorso ma soprattutto aumentano il rischio di ulteriori frane e smottamenti che ci sono già state nelle ultime ore.

La situazione in Giappone è drammatica: il maltempo non sta dando tregua con le inondazioni che hanno creato diversi disagi alle città del Sol Levante. Il numero dei morti si aggira intorno ai 50 ma è destinato a salire visti i tanti dispersi e i feriti che sono in gravi condizioni. Le previsioni non aiutano i soccorritori che sono al lavoro per cercare di salvare il maggior numero possibile.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
esteri giappone maltempo piogge

ultimo aggiornamento: 07-07-2018


Morto Steve Ditko, il ‘papà’ di Spider-Man

Caldo record in Canada e in California: temperature oltre i 40°