Tragedia a Francavilla al Mare (Chieti) dove un uomo ha lanciato una bambina dal cavalcavia dell’autostrada e ha poi si è tolto la vita.

Francavilla al Mare – Tragedia in provincia di Chieti, dove un uomo ha paralizzato il viadotto dell’Autostrada A14  dopo aver lanciato dal cavalcavia una bambina. L’uomo, in evidente stato confusionale, dopo aver buttato la giovane nel vuoto, ha minacciato il suicidio impedendo ai soccorritori di avvicinarsi.

È finita nel peggiore dei modi la vicenda che ha tenuto l’Italia con il fiato sospeso per ore. Dopo aver gettato la figliastra dal cavalcavia dell’autostrada, l’uomo si è lanciato nel vuoto togliendosi la vita.

Secondo i medici legali, la bambina sarebbe morta sul colpo.

Francavilla al Mare: uomo lancia una bambina dal viadotto dell’autostrada e minaccia il suicidio

Stando alle prime informazioni raccolte, la bambina avrebbe tredici anni ma non si hanno ancora notizie sulle condizioni della giovane. Carabinieri e medici non sono riusciti ad avvicinarsi alla bambina, rimasta immobile al suolo dopo la caduta di oltre venti metri. Il timore dei soccorritori è che il tempo non giochi in favore della bambina.

Inutile il tentativo dell’elicottero partito dall’ospedale di Pescara che non è riuscito ad atterrare per non compromettere la situazione, con l’uomo che minacciava di lanciarsi nel vuoto.

Secondo quanto riportato da Il Messaggero, questa mattina la convivente dell’uomo è stata ricoverata in gravissime condizioni dopo essere caduta dal quarto piano della propria abitazione.

Troia Foggia
ambulanza

Ora il sospetto è che la caduta della donna non sia stata accidentale ma sia stata causata dall’uomo con il quale conviveva. Ricoverata all’ospedale di Chieti, è morta a causa delle gravissime ferite riportate.

Dalle prime ricostruzioni sembra che la donna fosse la madre della bambina e l’uomo il compagno.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
chieti cronaca evidenza fancavilla al mare

ultimo aggiornamento: 21-05-2018


Papa Francesco: “Lo Spirito Santo porti pace in Terra Santa”

Tangenti, maxi-operazione della Guardia di Finanza: 21 gli arrestati