Il fondatore del Cepu Francesco Polidori arrestato per bancarotta fraudolenta. Il manager si trova agli arresti domiciliari.

Francesco Polidori, fondatore del Cepu, è stato arrestato per bancarotta fraudolenta e si trova agli arresti domiciliari. Gli uomini della Guardia di Finanza hanno proceduto anche con un sequestro preventivo del valore di 28 milioni di euro.

Inoltre gli uomini della Guardia di Finanza hanno eseguito nei confronti di un collaboratore di Francesco Polidori una misura interdittiva del divieto temporaneo di esercitare attività di impresa. Il collaboratore in questione, secondo gli investigatori, si occupava tra l’altro della gestione finanziaria di alcune aziende.

L’indagine Tutoring

L’arresto è scattato in base a quanto emerso nel corso dell’indagine Tutoring, che vede indagate sei persone. Le accuse, a vario titolo, sono quelle di bancarotta fraudolenta, auto-riciclaggio e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.

La Guardia di Finanza rende noto che l’attività di indagine riguarda il fallimento di due società “attraverso le quali, negli anni, il predetto imprenditore, oggi tratto in arresto, ha distratto asset dalle società e sfruttato importanti marchi del comparto dei servizi di istruzione e formazione, eludendo il versamento di ingenti imposte dovute all’Erario“.

Nel corso delle indagini gli investigatori hanno individuato alcune operazioni sospette, come la creazione di una fiduciaria in Lussemburgo. La fiduciaria in questione, intestata a terze persone, era riconducibile agli indagati. Attraverso questa fiduciaria sarebbe stata dissimulata la reale proprietà di beni e marchi, rende noto la Guardia di Finanza.

Di seguito il comunicato condiviso sulla pagina ufficiale della Guardia di Finanza.

Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

Bancarotta fraudolenta, arrestato il fondatore del Cepu Francesco Polidori

Spicca nell’inchiesta il nome di Francesco Polidori, fondatore del fortunato Cepu che nel corso degli anni si è ingrandito fino ad imporsi nel mondo dell’assistenza allo studio, preparazione degli esami e recupero degli anni persi.


Il Papa lascia l’Iraq: “Rimarrà sempre nel mio cuore”

Coronavirus, cos’è la Super Zona Rossa