Attacco con il coltello a Trappes, due le vittime

Francia, attacco con il coltello nella cittadina di Trappes. Due le vittime. L’Isis rivendica l’attentato ma non si esclude una lite familiare.

Dopo il nuovo messaggio di al-Baghdadi, tornato a parlare a distanza di un anno, torna alta l’allerta terrorismo. Il primo paese colpito è la Francia, dove un uomo ha accoltellato diverse persone al grido di Allah Akbar  prima di barricarsi in un edificio, dove sarebbe stato circondato e ucciso dagli agenti della polizia francese.

Attacco a Trappes, due morti

Due sono le persone rimaste uccise nell’attentato a Trappes, paese a circa trenta chilometri da Parigi. Stando a quanto riferito dai media francesi, sarebbero intervenuti i reparti dell’antiterrorismo per far fronte alla minaccia. La ricostruzione dei fatti sembra portare sulla pista dell’attacco terroristico, ma gli inquirenti transalpini predicano calma facendo sapere che nessuna ipotesi è stata esclusa.

Las Vegas Usa Police Charlottesville

L’Isis rivendica l’attentato

Cavalcando l’onda dell’entusiasmo dei sostenitori del Califfato Nero dopo il nuovo messaggio del leader al-Baghdadi, l’Isis ha immediatamente provveduto a rivendicare l’attacco avvenuto in Francia.

Attacco a Trappes, non si esclude la lite familiare

Fonti della polizia francese, riportate dai media locali, fanno sapere che l’uomo era già conosciuto dalle autorità ed era stato schedato come islamista radicale, condannato nel 2016 per apologia di terrorismo alla luce della sua attività di propaganda e disseminazione dell’odio nei confronti del mondo occidentale attraverso internet. Non è però esclusa la pista della lite familiare, visto ce le persone rimaste coinvolte nell’attacco sarebbero familiari dell’attentatore, madre e sorella.

Di seguito il tweet della polizia francese sull’operazione nella cittadina di Trappes:

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 23-08-2018

Nicolò Olia

X