Francia, si dimette il ministro dell’ecologia Nicolas Hulot che attacca: “La mia presenza al governo non significa che siamo all’altezza della sfida”.

Traballa ancora il governo francese di Edouard Philippe che perde a sorpresa Nicolas Hulot, ministro della Transizione ecologica francese. L’uomo ha annunciato le proprie dimissioni nel corso di un’intervista rilasciata ai microfoni di France Inter, e proprio dalle colonne del giornale il governo avrebbe appreso la notizia delle dimissioni del ministro.

Francia, si dimette il ministro Nicolas Hulot

Nicolas Hulot ha fatto sapere che in questi quattordici mesi il governo ha fatto solo pochi passi avanti in tema di salvaguardia dell’ambiente, indice del fatto, secondo il ministro, che non c’era la volontà di portare avanti il suo piano in maniera convinta e decisa. “Non voglio più mentire a me stesso, non voglio illudermi che la mia presenza al governo significhi che siamo all’altezza della sfida. Sono temi che condizionano tutti gli altri. Continuiamo a mantenere un modello economico responsabile di tutti i disordini climatici“, ha dichiarato Hulot nel corso della sua intervista.

Da Parigi: rammarico per le dimissioni di Hulot

Il governo francese si trova dunque di fronte a una crisi che mette in dubbio la sua stabilità e la sua popolarità. Nicolas Hulot era infatti uno dei ministri più apprezzati dai cittadini francesi e il suo attacco frontale costringe i vertici a correre ai ripari. Il portavoce del governo ha espresso il grande rammarico per la decisione inaspettata di Hulot, al quale è andato comunque un caloroso ringraziamento per il lavoro svolto.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
esteri francia Macron Nicolas Hulot

ultimo aggiornamento: 28-08-2018


Ue, Oettinger: “L’Italia non paga 20 miliardi l’anno all’Unione, correggiamo le cifre”

Caos in Germania: neonazisti si scagliano contro gli immigrati