Protesta gilet gialli, Francia nel caos: inizia a scarseggiare il carburante

Lo stato di agitazione dei “gilet gialli” sta provocando notevoli disagi in Francia, dove si segnalano le prime carenze di benzina. Caos anche nelle scuole. Macron annulla visita in Serbia. Code al confine con la Spagna.

PARIGI – Non si placa l’ondata di protesta del movimento denominato “gilet gialli” che da tre settimane sta provocando notevoli disagi in tutta la Francia. Il motivo del contendere con il governo è l’aumento alle viste del prezzo del carburante, in particolare del gasolio, legato a scopi ambientali.

Blocchi stradali

I gilet gialli hanno organizzato svariati blocchi stradali: la situazione è particolarmente grave al confine con la Spagna, dove si registrano chilometri di code: nella zona frontaliera di La Jonquera, gli incolonnamenti hanno raggiunto 19 chilometri sull’autostrada AP-7. Il governo catalano ha inoltre parlato di tremila-quattromila camion bloccati. Le imprese di trasporto denunciato la perdita di 400 milioni di euro.

Gilet Gialli
fonte foto https://twitter.com/global_project

Manca il carburante

I blocchi di vari depositi di carburante hanno causato le prime carenze di benzina: in Bretagna numerose stazioni di servizio sono a secco e le autorità locali hanno cominciato a razionare la benzina. L’intervento delle forze dell’ordine ha sbloccato gli impianti di La Rochelle e Donge.

Protesta nelle scuole

I gilet gialli, nel frattempo, “incassano” il sostegno dal mondo studentesco. Oltre cento scuole superiori della Francia hanno sospeso le lezioni o sono state occupate. A Digione 500 studenti sono scesi in campo scontrandosi con la polizia.

Macron non va a Belgrado

Le proteste dei gilet gialli investono direttamente l’Eliseo. Il capo dello Stato, Emmanuel Macron, sarebbe dovuto volare in Serbia per la visita di Stato prevista nelle giornate di mercoledì e giovedì. Lo stesso presidente serbo, Aleksandar Vucic, ha annunciato: “Purtroppo, a causa della situazione e dei problemi che affronta, il presidente Macron mi ha chiesto di rinviare di qualche settimana la visita nel nostro Paese“.

ultimo aggiornamento: 04-12-2018

X