Francia: tre donne legate ad auto con bombole a gas, arrestate

Secondo Cazeneuve  le “Fanatiche” preparavano delle azioni violente e imminenti

Tre donne sono state arrestate giovedì sera nel dipartimento dell’Essonne, a sud est della capitale francese, nell’inchiesta legata all’auto contenente delle bombole di gas ritrovata nei pressi di Notre Dame a Parigi. Il ministro dell’Interno francese Bernard Cazeneuve:

“Queste giovani donne, di 19, 23 e 39 anni, radicalizzate, fanatiche, preparavano verosimilmente delle azioni violente ma soprattutto imminenti”.

L’operazione di polizia è stata condotta a Boussy-Saint-Antoine, 25 chilometri da Parigi.

“Un poliziotto è stato ferito con un colpo di coltello a una spalla nel corso di questa operazione – ha aggiunto il ministro – Una delle tre donne arrestata è stata a sua volta ferita nel corso dell’operazione”.

La 19enne ferita alla gamba da un colpo d’arma da fuoco dagli agenti è la figlia del proprietario dell’automobile contenente le bombole di gas.

“Gli arresti di questi giorni si aggiungono ai fermi di 260 persone legate a reti terroristiche dall’inizio del 2016” nel paese, ha concluso.

 

Fonte: askanews