Baresi: “Al Bernabeu avevamo capito che eravamo davvero sul punto di cambiare la Storia. E tutti i tifosi erano con noi

Data speciale per tutti i cuori rossoneri il 5 aprile, quando la memoria corre al lontano 1989, al Santiago Bernabeu, quando in campo c’erano due corazzate chiamate Real Madrid e Milan. Il racconto di quella magica notte è affidato a Franco Baresi, protagonista ed eroe di quelle gesta: “Quando, dopo aver eliminato il Werder Brema – ricorda l’allora capitano Franco Baresi come riportato dal sito ufficiale del Milan- veniamo sorteggiati con il Real Madrid in semifinale, non è che facciamo salti di gioia. Dopo aver deglutito, però, abbiamo iniziato a capire che era l’occasione per vederci all’opera, per metterci alla prova contro una delle favorite per la conquista della Coppa. Avevamo vinto lì in estate il Trofeo Bernabeu, ma sapevamo che in semifinale, in casa loro, sarebbe stata tutta un’altra storia”.

La partita. Soffrimmo, non fu una partita facile. Sembrava che gli episodi si divertissero a non premiare il nostro gioco. Era la prima volta che una squadra italiana, già nel primo tempo, controllava il gioco sul campo del Real Madrid come se stesse giocando in casa propria, eppure venimmo puniti due volte. Prima il loro gol con Hugo Sanchez sullo sviluppo di un calcio d’angolo, poi la rete regolare annullata a Gullit. Avremmo potuto smarrirci, perdere il filo, eppure riuscimmo sempre a pensare di continuare a fare la nostra partita come sapevamo. Dopo il gol di Van , finì come tutti sappiamo 1-1 ma eravamo molto soddisfatti del nostro gioco, della nostra prestazione. Naturalmente negli spogliatoi ci disse che non avevamo ancora fatto nulla, che ci aspettava una durissima gara di ritorno, nel post-partita era già sul pezzo come se nulla fosse accaduto. Ma dentro di noi stava succedendo qualcosa. Al Bernabeu avevamo capito che eravamo davvero sul punto di cambiare la Storia. E tutti i tifosi erano con noi“.

TAG:
milan

ultimo aggiornamento: 06-04-2017


Il Milan perde De Sciglio… e il suo sostituto: Kolasinac verso la Premier!

Serie A TIM, le curiosità sulla 31^ giornata di campionato