Frasi sessiste su una guardalinee, giornalista sospeso dall’Ordine

L’Ordine dei giornalisti della Campania ha sospeso il giornalista protagonista di frasi sessiste su una guardalinee.

SALERNO – Il video delle frasi sessiste su una guardalinee di un giornalista è subito diventato virale. “E’ uno schifo – dichiara durante la telecronaca – vedere le donne che vengono a fare gli arbitri in un campionato dove le società spendono centinaia di migliaia di euro ed è una barzelletta della federazione una cosa del genere, impresentabile per un campo di calcio“.

Dichiarazioni che hanno creato diverse polemiche sui social e non solo. L’Ordine dei Giornalisti della Campania ha deciso di sospendere il cronista per aver deriso la guardalinee.

Pallone
fonte foto https://twitter.com/Glinformati

Frasi sessiste su una guardalinee, Nicchi: “Tuteleremo la categoria”

Dura la condanna del presidente dell’AIA, Marcello Nicchi, che esprime la propria vicinanza alla guardalinee: “Rimango sconcertato – dichiara citato dall’ANSA – per le inqualificabili e discriminatorie espressioni utilizzate dal giornalista Sergio Vessicchio nei confronti della nostra associata solo perché donna. A lei e a tutte le nostre associate va la piena solidarietà mia e di tutto il movimento arbitrale italiano consapevole dell’importante apporto che danno alla nostra categoria“.

Il presidente della Serie D, Cosimo Sibilia, esprime la sua solidarietà alla guardalinee: “Le parole pronunciate nei suoi confronti da parte di un giornalista sono assolutamente vergognose. Mi auguro che l’ordine professionale prenda provvedimenti seri e immediati nei suoi confronti. Poi non dobbiamo stupirci se ne succedono di tutti i colori. Le assistenti e le donne arbitro sono una realtà importante nei nostri campionati e sono atlete che si preparano duramente. Sostenere ed incentivare la presenza delle donne in tutti gli ambiti del calcio è una battaglia di civiltà che la Lega Nazionale Dilettanti conduce con ferma convinzione“. Sospensione per il giornalista che nelle prossime settimane sarà ascoltato dal Consiglio di Disciplina dell’Ordine.

Di seguito il video con la frase del giornalista

ultimo aggiornamento: 25-03-2019

X