FS ufficializza il suo interesse per Alitalia, scintille tra Tria e Di Maio

FS ufficializza il suo interesse per Alitalia ma si tratta di un passo non vincolante. Di Maio: “Offerta entro il 31 ottobre”. Tria: “Dovrebbe parlarne il ministro dell’Economia…”

Come annunciato nella scorse ore dal premier Giuseppe Conte, il governo sta valutando una manovra per l’unione di FS e Alitalia in una newco e proprio nel tardo pomeriggio del 12 ottobre il gruppo dello Ferrovie dello Stato hanno ufficializzato il proprio interesse per Alitalia in quello che potrebbe essere il primo passo di un piano per il rilancio della compagnia aerea italiana e un passo avanti per quanto riguarda il turismo e il mondo dei trasporti.

FS e Alitalia, l’unione in una newco con partecipazione statale

Conte aveva fatto sapere che il dossier della difficile operazione è nelle mani di Luigi Di Maio, il quale ha parlato di una newco e ha ipotizzato un budget di partenza (2 miliardi) e i possibili finanziatori, tra i quali il Tesoro. Lo Stato avrà dunque una quota della newco che non dovrebbe comunque essere superiore al 20%.

Ferrovie dello Stato
Fonte foto: https://www.facebook.com/AdvisorAbbate/

Tria: “Delle cose che fa il Tesoro dovrebbe parlarne il ministro dell’Economia”

Se l’interessamento ufficiale di FS non è vincolante, i piani del governo sembrano già abbastanza delineati, con Conte che ha paventato l’idea di un biglietto unico che muoversi sia in treno che in aereo.

Il problema è che Di Maio e Conte sembrerebbero non aver fatto i conti con l’oste…. o meglio con il ministro dell’Economia Tria il quale ha fatto sapere che”delle cose che fa il Tesoro debba parlarne il ministro dell’Economia“. “Io non ne ho parlato”, ha poi concluso Tria visibilmente piccato dai proclami dei vertici del governo.

Giovanni Tria
fonte foto https://twitter.com/Adnkronos

Di Maio: “Rilancio di Alitalia fa parte del contratto di governo, non c’è nessuno scontro”

Immediata la risposta di Luigi Di Maio, il quale ha fatto sapere che l’esecutivo è compatto nell’intenzione di rilanciare Alitalia. “Su Alitalia l’esecutivo ha le idee chiare e il piano di rilancio della compagnia di bandiera è contenuto nel contratto di governo. Non c’è nessuno scontro“. Lo stesso Di Maio ha fatto sapere che già entro il prossimo 31 ottobre dovrà arrivare un’offerta vincolante e che il prestito ponte che sarà elargito dovrà essere restituito entro il 15 dicembre.

ultimo aggiornamento: 13-10-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X