Fuga di batteri da un laboratorio in Cina. si ammalano più di 3.000 persone. La notizia lanciata dai media locali e riportata dalla Cnn.

Allarme in Cina da dove arriva la notizia di una fuga di batteri da un laboratorio e di più di tremila persone che si sono ammalate di Brucellosi. Ma andiamo con ordine.

Fuga di batteri da un laboratorio in Cina, si ammalano più di 3.000 persone

La notizia è stata lanciata dalla stampa locale e ripresa in tempi brevissimi dalla Cnn. Ovviamente il caso fa notizia anche per i sospetti che hanno circondato la Cina per quanto riguarda il coronavirus.

Stando a quanto riferito dei media locali, un impianto bio-farmaceutico di Lanzhou ha registrato la fuga di batteri. Il rapporto sulla vicenda parla di più di tremila persone che si sono ammalate di brucellosi. È bene e doveroso riportare anche che non si sono registrati decessi riconducibili al caso.

La fuga di batteri sarebbe stata causata dall’utilizzo di un disinfettante obsoleto all’interno dell’impianto. I batteri sopravvissuti sono quindi usciti dalla struttura attraverso le emissioni di gas.

Questo gas contaminato ha raggiunto un Istituto di ricerca veterinaria situato nei pressi dell’impianto.

Accertate le responsabilità nella vicenda della fuga di gas contaminato, le persone che si sono ammalate riceveranno un risarcimento.

Laboratorio Coronavirus

Cos’è la brucellosi?

Ma cos’è la brucellosi? Si tratta di una patologia che causa febbre, dolori, mal di testa. La malattia inoltre può progredire in uno stadio cronico. La malattia non si trasmette tra gli uomini ma viene trasmessa dagli animali. Sull’uomo comunque parliamo di effetti lievi o comunque non mortali.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cina coronavirus cronaca Ultima Ora

ultimo aggiornamento: 18-09-2020


‘No minigonne a scuola, ai prof cade l’occhio’. Studentesse a gambe scoperte per protesta

Ue, sentenza contro Banksy sul copyright