Omicidio a Roma, i funerali di Luca Sacchi. Centinaia di persone si sono radunate nella chiesa del Santissimo Nome di Maria. Assente Anastasiya.

Si sono svolti i funerali di Luca Sacchi, la giovane vittima di uno strano omicidio avvenuto a Roma. Una morte che gli inquirenti devono ancora chiarire. Centinaia di persone hanno voluto prendere parte alla cerimonia funebre per rendere un ultimo omaggio al ventiquattrenne ucciso con un colpo di pistola alla testa.

I funerali di Luca Sacchi: presenti centinaia di persone, assente Anastasiya

La funzione si è svolta nella chiesa del Santissimo Nome di Maria, all’Appio, noto quartiere di Roma. A fare notizia è inevitabilmente l’assenza di Anastasiya, la fidanzata di Luca. La ragazza è considerata come una figura di primaria importanza che potrebbe portare a una svolta nelle indagini sulla morte del giovane. Stando a quanto appreso, sembra che la ragazza abbia interrotto i rapporti con la famiglia di Luca. La sua presenza avrebbe inoltre potuto distogliere l’attenzione dei presenti.

Sette amici di Luca hanno voluto omaggiare il ragazzo passando con le moto enduro davanti alla chiesa. Proprio le due ruote rappresentavano una grande passione del ragazzo.

Luca Sacchi
Fonte foto: fonte foto https://www.facebook.com/luca.sacchi.35

Il messaggio del cugino dal pulpito: “Non ci sono parole, solo tanta rabbia”

Nel corso della funzione ha preso la parola Roberto, cugino maggiore di Luca.

“Non ci sono parole, solo tanta rabbia. Ora Luca mi raccomando, te lo dico da cugino maggiore, da lassù fai sentire la tua presenza alla tua famiglia È inaccettabile che tragedie del genere capitino alle persone buone. E tu lo sei stato Luca, un ragazzo d’oro che tutti i genitori vorrebbero”.

Di seguito uno dei video dei funerali di Luca Sacchi

Luca Sacchi, i funerali Diretta Anastasia non c'è. Il parroco: la sua morte ha fatto morire anche noi

Pubblicato da Il Messaggero.it su Mercoledì 6 novembre 2019

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cronaca evidenza Luca Sacchi roma

ultimo aggiornamento: 06-11-2019


Roma, a scuola un corso d’arabo. La Lega: “Inaccettabile”

Incidente domestico per Piero Angela