Volete sapere quali sono e come funzionano le carte di credito revolving? Non sapete se è conveniente prendere una carta che vi permetta il rimborso rateizzato? Qui ve lo spieghiamo

Le carte di credito revolving hanno le stesse identiche funzionalità di quelle tradizionali, che prevedono il saldo mensile, ma prevedendo il rimborso dei soldi spesi in più rate mensili. La carta revolving può essere utilizzata per qualsiasi acquisto e per prelevare denaro contante negli sportelli bancari, naturalmente senza superare il tetto massimo messo a disposizione del creditore.

COME FUNZIONANO LE REVOLVING?

Il valore di questo, ovvero del plafond, è correlato all’affidabilità nei pagamenti e nel reddito del cliente che richiede questo tipo di carta di credito. Il pregio delle revolving, ovvero la rata mensile, è anche nella gestione di questa: si potrà scegliere anche l’importo della rata stessa. Ma questo ha un difetto, ovvero il tasso di interesse che viene applicato ad ogni singola rata pagata.

CI SONO ALTRI COSTI?

Per quanto riguarda i costi legati a questa tipologia di carta di credito, oltre ai tassi di interessi che possono essere anche elevati, vanno considerate anche tutti i costi di gestione e le commissioni che vengono applicate nel momento in cui si effettua un prelievo.

certificato_unicasim

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
carta di credito conviene rate revolving tassi di interesse

ultimo aggiornamento: 14-12-2016


Come funziona il bancomat di UniCredit?

Confindustria, cala la disoccupazione ma cresce la povertà