Furioso scontro tra Calenda e Lilli Gruber: "Io ho capito che questo è il vostro obiettivo"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Furioso scontro tra Calenda e Lilli Gruber: “Io ho capito che questo è il vostro obiettivo”

Lilli Gruber

Analisi approfondita dello scontro televisivo tra Carlo Calenda e Lilli Gruber a “Otto e mezzo”, si alzano i toni in tv.

In un acceso dibattito televisivo a “Otto e mezzo” su La7, il leader di Azione, Carlo Calenda, ha espresso un’accesa critica nei confronti della sinistra, in particolare verso la segretaria del Pd, Elly Schlein. Calenda ha rimarcato la mancata partecipazione di Schlein all’evento di Fratelli d’Italia, sottolineando l’errore strategico del rifiuto di dialogare con il governo. La conduttrice Lilli Gruber ha osservato l’atteggiamento combattivo di Calenda verso il Pd e il M5s, a cui il senatore ha risposto evidenziando la sua recente critica a Giorgia Meloni.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Carlo Calenda
Carlo Calenda

Dibattiti infuocati su alleanze e strategie politiche

L’argomento si è poi spostato sulle alleanze politiche, con Calenda che ha messo in dubbio la logica di un’alleanza con il M5s, dato il loro disaccordo sulla politica estera con il Pd. Gruber ha contrapposto che senza unione, la destra continuerà a governare, ma Calenda ha sostenuto che un’unità senza reali risultati è dannosa. La giornalista ha ribadito che non tutte le coalizioni sono equivalenti, citando differenze storiche tra politici come Prodi, Berlusconi, Ciampi e Tremonti. Calenda ha replicato che la situazione politica è peggiorata negli ultimi 30 anni, nonostante Gruber abbia sottolineato i bassi sondaggi di Azione.

Calenda ha poi discusso con Monica Guerzoni del Corriere della Sera, ribadendo che il “campo largo” non governerà mai. Mentre Gruber ha sostenuto che senza unità nel centrosinistra non ci sarà alternativa al governo di destra. Calenda è rimasto fermo sulla sua scelta di non allearsi con il Pd nel 2022, a causa di divergenze con Bonelli e Fratoianni, mentre Gruber ha messo in discussione la sua alleanza con Renzi.

Elogio a Meloni e critica alle alleanze

Calenda ha elogiato Giorgia Meloni, definendola “coraggiosa” e sottolineando il suo percorso politico, in contrasto con la sinistra. Gruber ha però evidenziato che anche Meloni è sempre andata alle elezioni in coalizione con il centrodestra. Calenda ha concluso sottolineando che il suo focus è sul governo effettivo del paese, piuttosto che sulla semplice opposizione alla destra. Gruber ha ribattuto che senza un’alternativa unita, non ci sarà possibilità di governo per il centrosinistra. Calenda ha poi criticato il governo Conte Due e la vittoria di Meloni, concludendo lo scontro televisivo.

L’acceso confronto tra Carlo Calenda e Lilli Gruber rivela le profonde divisioni e strategie contrastanti all’interno del panorama politico italiano. Mentre Gruber sottolinea l’importanza dell’unità per una reale alternativa di governo, Calenda si distanzia dalla logica delle alleanze tradizionali, puntando su una politica più indipendente e critica. Questa tensione tra unità e individualismo rappresenta un dilemma chiave per il futuro politico dell’Italia.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2023 9:48

Matteo Bassetti allo scoperto: “Covid e mascherine? Come stanno le cose”

nl pixel