Stellantis, il 4 gennaio si riuniscono gli azionisti di Fca e Psa per il via libera definitivo alla fusione.

Il 2021 si apre con un grande evento per il mondo dei motori, ossia il matrimonio tra Fca e Psa, che porterà alla nascita di Stellantis. Il 4 gennaio si riuniscono le assemblee degli azionisti di Fca e Psa che si esprimeranno sulla fusione, confermando il loro sì alla nascita del nuovo gruppo e di fatto blindando una trattativa lunga e complessa, spalancando le porte alla nascita effettiva di Stellantis, prevista per il primo trimestre del nuovo anno.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Psa
Fonte foto: https://www.facebook.com/groupepsa

Fusione Fca-Psa, il 4 gennaio la prima data cruciale per la nascita di Stellantis

Il 4 gennaio va in scena l’assemblea degli azionisti convocata sia da Fca che da Psa, tappa fondamentale che porterà alla nascita del gruppo, che dovrebbe vedere la luce nel primo trimestre del nuovo anno. Si tratta di una data cruciale, la prima del nuovo anno.

Il 2021 è l’anno chiave della fusione, che arriva al termine di una lunghissima trattativa, a tratti anche decisamente complessa e delicata. Di fatto gli azionisti si esprimeranno sulla fusione registrando il loro Sì definitivo all’operazione.

Alle ore 10:00 si riuniscono gli azionisti di Psa, mentre alle 14:30 quelli di Fca. Per il definitivo via libera alla nascita di Stellantis serve la maggioranza dei due terzi per quanto riguarda i francesi e la maggioranza assoluta per quanto riguarda Fca.

Come previsto, Psa ha approvato la fusione con Fca con 99,85% dei voti.

Fca
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/FCA-Fiat-Chrysler-group

Tavares Amministratore delegato del nuovo gruppo

Prende forma un gruppo che vedrà Exor come primo azionista. Poi ci sarà la Peugeot, quindi troviamo la Bpi e infine Dongfeng. Stellantis avrà sede in Olanda. L’organigramma vede Carlos Tavares nel ruolo di Amministratore delegato.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Tesla da record nel 2020

Conti pubblici, il Mef: “Fabbisogno 2020 peggiora”