G20, bilaterale Trump-Putin: accordo su tregua nel sudovest della Siria

Gli Stati Uniti e la Russia hanno raggiunto l’intesa per un cessate il fuoco.

chiudi

Caricamento Player...

In occasione del G20 di Amburgo, a margine del meeting hanno avuto un lungo faccia a faccia il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il leader russo Vladimir Putin. Un colloquio al quale hanno partecipato anche i rispettivi ministri degli Esteri, Lavrov e Tillerson, come riferito dall’Ansa. Nel corso dell’incontro è stata raggiunta un’intesa per un cessate il fuoco nel sudovest della Siria. Accordo sostenuto anche da Giordania e Israele, alleati degli Stati Uniti.

G20, Gentiloni: “Abbiamo il dovere di unirci contro il terrorismo

Intervenuto nella prima sessione del G20, il premier Paolo Gentiloni ha dichiarato: “Possono esserci visioni geopolitiche diverse tra noi, ma abbiamo il dovere di essere uniti contro il terrorismo. Sulla scia della dichiarazione di Taormina è importante un messaggio del G20“.

Il Papa al G20: “C’è bisogno di dare priorità ai sofferenti

In un messaggio rivolto ai capi di stato presenti ad Amburgo, papa Francesco ha ribadito: “Nei cuori e nelle menti dei governanti e in ognuna delle fasi d’attuazione delle misure politiche c’è bisogno di dare priorità assoluta ai poveri, ai profughi, ai sofferenti, agli sfollati e agli esclusi, senza distinzione di nazione, razza, religione o cultura, e di rigettare i conflitti armati. La storia dell’umanità, anche oggi, ci presenta un vasto panorama di conflitti attuali o potenziali. La guerra, tuttavia, non è mai una soluzione. Mi sento obbligato a chiedere al mondo di porre fine a tutte queste inutili stragi. Lo scopo del G20 è quello di risolvere in pace le differenze economiche. Ciò non sarà possibile se tutte le parti non si impegnano a ridurre sostanzialmente i livelli di conflittualità, a fermare l’attuale corsa agli armamenti“.