Arrestato uno dei latitanti più pericolosi d'Italia
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Arrestato uno dei latitanti più pericolosi d’Italia

arresto

Termina la fuga per Gaetano Angrisano, elemento di spicco del clan camorristico “Vanella Grassi”, latitante da un anno e mezzo.

E’ stato fermato a Scampia, in provincia di Napoli, il 31enne Gaetano Angrisano, inserito nella lista dei cento latitanti più pericolosi d’Italia e ritenuto elemento di spicco del clan camorristico “Vanella Grassi”. Si trovava al compleanno del figlio, quando i Carabinieri hanno bussato alla sua porta.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

arresto

La latitanza di Gaetano Angrisano

Nonostante una condanna a 10 anni di reclusione per associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, Gaetano Angrisano è riuscito a sfuggire alle manette per ben un anno e mezzo.

I Carabinieri non hanno mai smesso di cercarlo, da quando è stato disposto il mandato d’arresto nei suoi confronti. Diverse tracce sono state seguite, anche quella di una possibile fuga in Spagna. Tuttavia, tutti gli indizi riportavano sempre alla possibilità che il 31enne fosse ritornato nella sua città.

Dopo assidue ricerche, i Carabinieri di Napoli hanno dato luce agli indizi che portavano il latitante mai troppo lontano dal suo quartiere di appartenenza, in uno degli edifici sotto il controllo criminale del clan di Napoli Nord.

L’arresto dopo un anno e mezzo

Proprio durante la notte, oltre 250 militari hanno circondato il lotto G di Scampia, che era la sua roccaforte, bloccando irreversibilmente Angrisano. Non ha avuto scampo: dopo la perquisizione dei Carabinieri, appartamento per appartamento, il 31enne è stato rintracciato e arrestato durante il compleanno del figlio.

Adesso Gaetano Angrisano è stato trasferito nel carcere di Secondigliano: è il 15esimo latitante catturato, dei 100 più pericolosi di tutta Italia.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2023 17:12

L’orrore su tre bambine: violenta figlia, nipote e l’amichetta

nl pixel