Galliani: “Spero che la vittoria ci dia morale e spinta per far bene in campionato”

chiudi

Caricamento Player...

Queste le parole rilasciate da Adriano Galliani ai nostri microfoni di nel post-partita di Juventus-Milan

Il Milan batte la Juventus dopo i calci di rigore in Finale di Supercoppa italiana. Decisiva la parata di Gigio Donnarumma (rigore neutralizzato a Paulo Dybala, ndr) e la realizzazione finale dal dischetto di Mario Pasalic. Ecco le parole rilasciate da Adriano Galliani ai nostri microfoni: “Ha un sapore molto dolce. È bello, dopo cinque anni senza trofei, tornare a vincere. Continuavo a dirlo ieri, ma non riuscivo a farmi capire: contro la Juve, in questo anno, abbiamo giocato due partite di campionato, vincendone una ciascuno, poi una finale di Coppa Italia e una di Supercoppa, entrambe finite ai supplementari, i confronti cono stati sempre equilibratissimi, non si sono viste differenza tra le quadre in campo. Cinque anni sono tanti e sono lunghi da passare. Spero che questa vittoria ci dia morale, gas e spinta per far bene in campionato. Abbiamo vinto questo trofeo e siamo felici, ma adesso lo mettiamo nel nostro museo e pensiamo a far ben in campionato. Non lo so e non mi interessa. È la 29esima e sono contento. Non dormirò insieme alla coppa, perché siamo in aereo e non c’è posto. Vicino ho Vincenzo Montella“.

Le dichiarazioni a Milan TV

C’è gioia, emozione, commozione tutto. E’ una gioia meravigliosa, siamo tornati a vincere un trofeo dopo 5 anni dalla Supercoppa vinta contro l’Inter. Siamo arrivati al 29° trofeo dell’era Berlusconi, più 16 secondi posti. Mi sono commosso quando Pasalic ha fatto gol. Sono contento per questo ragazzino, sembrava un oggetto misterioso e invece da ragazzino è andato sul dischetto e abbiamo portato a casa la coppa. Siamo partiti un po’ timidi, poi abbiamo fatto bene. Nel secondo tempo soprattutto nella prima parte del secondo tempo abbiamo fatto bene. Noi nell’anno solare 2016 abbiamo sempre giocato alla pari con la Juventus, adesso siamo 2-2. È bello vincere sempre, da favorito e da sfavorito. Un rigore ti cambia l’umore e le prospettive. Sono molto contento per il presidente Berlusconi, era molto felice, se lo merita con tutti gli sforzi economici, morali e tutto quello che ha fatto in questi anni. Come ha fatto Gigio, gli dedichiamo questa vittoria. Tutta la squadra è stata bravissima, ma loro due hanno fatto veramente una partita super. Questa vittoria me la porto nel cuore forse più di tutte, poi vi racconterò perché“.

Aggiornamenti a cura degli inviati da Doha, Michael Cuomo e Luca Rosia.