L’Amministratore delegato del Monza Adriano Galliani parla del coronavirus nel mondo del calcio: “Se ci fermiamo ogni volta che ci sono due positivi siamo finiti”.

Dall’alto della propria esperienza decennale nel mondo del pallone, l’Amministratore delegato del Monza Adriano Galliani ha parlato della delicatissima situazione che vede il mondo del calcio alle prese con il coronavirus.

Adriano Galliani

Covid e calcio

Galliani, parlando della Serie A – ma del mondo del calcio in generale – indica la via della prudenza di fronte alla minaccia ma prende le distanze dall’immobilismo. Il calcio deve andare avanti. Devono essere prodotti protocolli e regole chiare, si devono rispettare le indicazioni ma il calcio, e parliamo di una vera e propria industria in grado di muovere milioni, non può fermarsi di fronte a due casi di coronavirus in squadra. E il riferimento è evidentemente al caso del Napoli, fermato dalla Asl al momento della partenza per Torino in vista della sfida di campionato contro la Juventus.

Coronavirus

Coronavirus, Galliani: “Bisogna avere lungimiranza, altrimenti crolla tutto”

Da vecchio saggio del pallone dico che bisogna mettere da parte gli egoismi personali e cercare salvare la baracca. Non voglio fare polemiche. Ma siccome dobbiamo convivere con il coronavirus, se ci fermiamo ogni volta che ci sono due positivi, siamo finiti. Si ferma il campionato e si ferma tutto. Bisogna avere lungimiranza. Altrimenti crolla tutto. Lo sport deve difendersi e andare avanti. L’alternativa è smettere tutti e chissà cosa succede“, sottolinea Adriano Galliani come riportato da Sky.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Adriano Galliani calcio calcio news coronavirus

ultimo aggiornamento: 06-10-2020


Serie A, Dal Pino positivo al coronavirus. Gravina in isolamento volontario

Coronavirus, il comunicato del Napoli sull’esito dei tamponi