Gattuso, la revaluation del mercato del Milan

La formazione del Milan aveva subito un crollo a livello di valutazione ma l’opera di Gattuso ha recuperato i valori di giocatori quali Bonucci, Biglia e Calhanoglu. Dei nuovi, mancano ancora all’appello André Silva e Ricardo Rodriguez…

Duecentotrenta milioni circa buttati dalla finestra? Fino a poche settimane fa era un po’ questo il senso delle critiche di stampa e tifo nei confronti del mercato operato dal Milan in estate. Una campagna acquisti che non si vedeva da tantissimi anni dalle parti di via Aldo Rossi grazie al nuovo corso cinese con il duo Fassone-Mirabelli: eppure, la direzione tecnica di Montella si è rivelata fallimentare al punto da portare all’esonero in favore di Gattuso.

Valori crollati

Quando l’allenatore della Primavera è stato promosso alla guida della Prima Squadra, le quotazioni dei giocatori della rosa erano praticamente crollati: da Bonucci a André Silva, da Biglia a Calhanoglu, i tanti milioni investiti in cartellini non avevano reso affatto rispetto alle aspettative. Poi, settimana dopo settimana, il duro lavoro svolto a Milanello e l’ordine tattico apportato all’undici titolare hanno impresso una svolta notevole.

Valutazioni in netto rialzo

Rispetto a dicembre, infatti, la maggior parte dei nuovi arrivati si è trasformato: Bonucci è nuovamente leader della difesa, Biglia è il perfetto metronomo del centrocampo e Calhanoglu è l’elemento in più nel collegamento tra mediana e attacco. Oltre ai tre succitati, Kessié ha ripreso il proprio vigore atletico già visto in estate. L’operazione revaluation di Gattuso punta adesso a Ricardo Rodriguez e a André Silva, oltre a Kalinic. In attesa del ritorno di Conti, fermato dall’infortunio.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 11-02-2018

Fabio Acri

X