Gaza, Hamas annuncia tregua. Israele: “Attendiamo i fatti”

Dopo le tensioni delle ultime 48 ore, Hamas ha annunciato di aver raggiunto l’accordo per una tregua. Il governo israeliano è prudente: “Ora i fatti”.

MEDIO ORIENTE – Hamas, l’organizzazione palestinese che controlla la Striscia di Gaza, ha annunciato di aver raggiunto un accordo per una tregua con Israele su Gaza grazie alla mediazione dell’Egitto e delle autorità internazionali: “La mediazione regionale e internazionale ha portato alla fine dell’escalation presente fra la resistenza e le forze di occupazione“. La notizia è stata riportata dal Times of Israel.

Striscia di Gaza
fonte foto https://twitter.com/MediasetTgcom24

Cautela israeliana

Da Israele, in ogni caso, si mantiene forte cautela. “I fatti sul terreno decideranno se continueremo con la nostra reazione“. Il Ministro dell’Istruzione Bennett considera un errore la tregua: “Israele dovrebbe usare piena forza contro i lanci di razzi e aquiloni incendiari dalla Striscia di Gaza e aderire alla tregua-diktat di Hamas è un grave errore, perché la moderazione porta all’escalation“.

Gli scontri tra il 13 e il 14 luglio

La notizia della tregua, in attesa di riscontri soprattutto dalle parti di Tel Aviv, giunge poche ore dopo i durissimi scontri che si sono consumati al confine tra Israele e i Territori. Nella notte tra il 13 e il 14 luglio sono stati lanciati nei nuovi razzi sul Neghev. L’aviazione israeliana ha colpito alcuni obiettivi terroristici di Hamas. In totale sono stati lanciati 31 razzi, di cui sei sono stati intercettati. Migliaia di palestinesi, nella cosiddetta Marcia del Ritorno, hanno cercato di lanciarsi contro i militari israeliani che sorvegliano la zona: un ragazzo di 15 anni è morto mentre un soldato è stato ferito da una granata.

ultimo aggiornamento: 15-07-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X