La Rosea evidenzia come la priorità sia quella di realizzare plusvalenze, prima di aprire i cordoni della borsa. Ecco le possibili cessioni in casa Milan

Krunic ed Hernandez sono, al momento, gli unici due volti nuovi del Milan 2019-2020, targato Giampaolo. Dopo la finale di domani della Coppa d’Africa, poi, potrebbe finalmente essere il turno dell’ufficializzazione di Bennacer. Per adesso, però, sono molte le trattative che sembravano possibili e invece sono sfumate cammin facendo. Basti pensare a Ceballos, Veretout e Torreira in mezzo al campo e il duo Andersen-Kabak per la difesa. La priorità del Milan, come sottolinea la Gazzetta, sarebbe al momento quella di vendere qualche pezzo pregiato per avere più margine di manovra negli acquisti. Quali sono le probabili cessioni che il Milan potrà effettuare?

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Milan, capitolo cessioni: ecco i big che possono salutare

Il capitolo legato a Gigio Donnarumma sembra ormai chiuso. L’unico acquirente credibile del calciatore è stato, fino a qualche settimana fa, il Paris Saint-Germain. Gazidis in merito ha cambiato idea, affermando come il portiere classe ’99 e capitan Romagnoli siano due colonne intoccabili.

Discorso diverso, invece, per gli altri big della squadra. Franck Kessie è stato acquistato due anni fa per la cifra di 28 milioni: l’ivoriano però ha mercato (soprattutto in Inghilterra). Qualche squadra di Premier, quindi, potrebbe pensare a lui nel corso della sessione estiva. Quindi c’è la grana Biglia: il mediano classe ’86 ha un ingaggio molto pesante, elemento che finora ha dissuaso le squadre potenzialmente interessate. Quindi, ecco Calhanoglu: Giampaolo sta provando il turco anche come play basso, ma il rischio che sia fuori ruolo esiste. Su di lui ci sarebbero almeno due squadre tedesche.

Hakan Calhanoglu
Hakan Calhanoglu

Milan, c’è abbondanza di terzini a sinistra

L’arrivo di Theo Hernandez, poi, ha fatto salire a quattro il numero di terzini sinistri presenti in rosa. Accanto a lui, infatti, ci sono Strinic, Laxalt e Rodriguez. Non è da escludere che almeno due dei tre giocatori appena nominati possano lasciare il club di via Aldo Rossi.

Occhio infine alla posizione di Suso. Giampaolo proverà a inserirlo nei suoi schemi: il calciatore però piace alla Roma. I giallorossi potrebbero inserire Defrel nella trattativa, ma il Diavolo vorrebbe solo soldi (a quota 30 milioni potrebbe lasciare la squadra).

milan

ultimo aggiornamento: 18-07-2019


Milan, Zaracho nome nuovo per l’attacco: primi contatti con l’agente

Modric snobba il Milan, ma Boban ci prova