Coronavirus, la Guardia di Finanza smantella import illegale di mascherine in Italia. Il carico è stato sequestrato. Sarà consegnato alla Protezione Civile che si occuperà della distribuzione sul territorio.

La Guardia di Finanza di Torino ha smascherato un commercio illegale di mascherine che sarebbe dovuto avvenire nel nostro territorio. Il carico è stato sequestrato e consegnato al Dipartimento della Protezione Civile.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Smascherato import illegale di mascherine in Italia

Quattro imprenditori cinese hanno provato a introdurre nel nostro paese circa quattrocentomila mascherine per venderle illegalmente. Gli imprenditori, dichiarando il falso, avevano dichiarato alla frontiera che i dispositivi di protezione individuale erano destinati a servizi essenziali.

Mascherine coronavirus

Le indagini della Guardia di Finanza

Gli accertamenti dei militari della Guardia di Finanza hanno portato alla luce il piano illegale. Come riferito dall’Ansa, le sedi indicate dai quattro imprenditori erano inesistenti. Circa centomila mascherine erano stipate in un ristorante di Sushi nel Torinese. Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, lo scopo era quello di importare e smerciare illegalmente in Italia cinque milioni di mascherine circa.

Guardia di Finanza
Fonte foto: https://www.facebook.com

Le mascherine sequestrate consegnata al Dipartimento di Protezione Civile

Il carico di mascherine, sequestrato, sarà consegnato al Dipartimento d Protezione Civile che procederà con la distribuzione a livello nazionale del materiale. Si tratta di un contributo inatteso per la macchina operativa italiana. Nelle ultime ore il Commissario Arcuri aveva fatto sapere che al momento la disponibilità di mascherine ha superato quella che al momento è la richiesta proveniente dall’Italia.

Il caso dell’import illegale di mascherine ovviamente mette in allerta il Viminale sul nuovo commercio illegale che rischia di dilagare soprattutto in vista della fase 2, quando i sistemi di protezione sanitaria dovrebbero essere obbligatori. Se lo Stato e le Regioni non dovessero soddisfare la richiesta, allora molti potrebbero affidarsi al mercato nero.

ultimo aggiornamento: 16-04-2020


Un errore nel laboratorio di Wuhan, l’intelligence Usa indaga sulla ‘nascita’ del coronavirus

Coronavirus in Italia, prende forma la fase 2