General Motors lavora alla realizzazione di auto volanti. E i mercati premiano l’iniziativa del colosso del mondo dei motori.

Anche la General Motors entra nella corsa per la realizzazione delle auto volanti. “Crediamo fortemente nel nostro futuro elettrico e non solo per i veicoli. La forza e la flessibilità dei nostri sistemi di batterie Ultium aprono le porte a molti casi d’uso. Inclusa la mobilità aerea, che rappresenta un naturale passo successivo in una visione a emissioni zero“, ha dichiarato Mary Barra confermando lo sforzo di GM.

General Motors lavora alla realizzazione di auto volanti

Nello specifico General Motors si dedica alla ricerca e allo sviluppo di una nuova generazione di batteria, Ultium, che possono garantire un’autonomia di volo alle auto a decollo verticale. La batteria in questione promette anche una discreta autonomia, considerando che stiamo muovendo i primi passi verso il futuro.

General Motors
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/generalmotors

GM presenta il furgone elettrico

GM però guarda anche al presente, come confermato dall’EV600, il furgone elettrico che dovrebbe essere lanciato sul mercato nel corso del 2021. Insomma, il colosso guarda con interesse al futuro, investe somme ingenti ma resta con le ruote a terra senza perdere di vista le esigenze del presente.

La reazione dei mercati

I piani di GM piacciono e non poco agli investitori, con il titolo che ha registrato un considerevole balzo in avanti subito dopo le parole di Barra.

La corsa alle auto volanti

Nella corsa alle auto volanti sono impegnate realtà di spicco come la Hyundai, come Toyota e Fca, al lavoro con Archer per la realizzazione di taxi volanti. Insomma, la sensazione è che per quanto riguarda la mobilità dopo le auto elettriche arriveranno quelle volanti. E il futuro sembra sempre più vicino.


Quali sono i bonus Inps che si possono richiedere con Isee basso

Navigatore Android, le migliori app per utilizzarlo