Genoa-Milan, lotta Castillejo-Rebic per scalzare Piatek

Genoa-Milan, lotta Castillejo-Rebic per scalzare Piatek

Verso Genoa-Milan, i dubbi di Giampaolo convergono sull’attacco: a rischiare è proprio l’ex Piatek, incalzato dalla coppia Castillejo-Rebic

Il 4-3-3 non è ormai più in discussione: i dubbi maggior di Giampaolo, in vista del confronto di domani sera (ore 20:45) contro il Genoa, riguardano la composizione del tridente. Con dei ballottaggi a sorpresa: mentre infatti Leao e Suso sarebbero sicuri del loro posto in campo, è Piatek a rischiare di non cominciare la sfida con la sua ex squadra in campo. Samu Castillejo e Ante Rebic premono per sostituirlo. Ecco l’analisi della Gazzetta.

Milan: Leao e Suso, posti garantiti

In tre per una maglia. E tra quei tre c’è il grande ex Piatek. Domani Giampaolo e il Milan si giocano tantissimo nel derby delle panchine traballanti contro il Genoa di Andreazzoli. Rispetto al tracollo contro la Fiorentina, il tecnico rossonero medita qualche modifica. E quella più intrigante riguarda l’attacco, dove ci sono tre posti. Due sembrano garantiti a Leao e Suso“.

Anche se per un portoghese che sembra uno dei pochi connesso anche nelle serate no c’è uno spagnolo che ultimamente appare più zavorra che scintilla. La pazienza dei tifosi sembra in esaurimento, come dimostrano le bordate di fischi quando Suso contro la Viola è stato sostituito. Quella di Giampaolo invece gode di ottima salute, perché dallo spagnolo ci si attende sempre il colpo che sparigli il mazzo. O forse anche perché non è facile adattare a destra Rebic e Castillejo, mentre il progetto trequartista pare in naftalina”.

Milan-Benfica Samu Castillejo mercato Milan Udinese-Milan Verona-Milan
fonte foto https://twitter.com/acmilan

Genoa-Milan, Castillejo-Rebic in concorrenza con Piatek

Ecco dunque che gli ultimi due entrano in concorrenza con Krzysztof Piatek. Il polacco smarrito rischia dunque la panchina proprio nella notte in cui ritrova il suo Genoa e lo stadio dove pareva una sentenza: una partita, un gol. Se davvero toccasse a lui fermarsi, Leao passerebbe al centro e a sinistra si muoverebbe uno tra Rebic e Castillejo, che a Giampaolo piace tanto perché tra i più ligi a rispettare le consegne tattiche”.

Per il resto, obbligato l’inserimento di Duarte per lo squalificato Musacchio, potrebbe tornare dal 1’ Paquetà. Che Giampaolo non vede dietro a due punte, ma in competizione con Calhanoglu – anch’egli uscito centrifugato dall’incrocio con la Fiorentina – come mezzala sinistra“.

ultimo aggiornamento: 04-10-2019

X