La squalifica di Musacchio porterà Giampaolo a far esordire dal primo minuto Leo Duarte: sarà lui a far coppia con Romagnoli contro il Genoa

Scocca l’ora di Leo Duarte, nel momento probabilmente più difficile di tutta la stagione del Milan. L’esperienza di Marco Giampaolo in rossonero, a prescindere da tutto, pare infatti a un bivio già decisivo. Una ulteriore, rovinosa caduta al Ferraris contro il Genoa, infatti, potrebbe rendere insostenibile la pressione interna ed esterna verso la sostituzione di un tecnico che finora ha deluso. La squalifica di Musacchio spalanca le porte della titolarità all’ex Flamengo: la “salvezza” di Giampaolo, dunque, passerà anche da una eventuale buona prestazione del centrale brasiliano, alla prima da titolare in Serie A.

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

Gazzetta: Genoa-Milan c’è l’esordio di Duarte dal 1′

Dopo un giorno di riposo – ha commentato Alessandra Bocci sulla Gazzetta di oggi – la squadra è tornata a lavorare ieri a Milanello senza sfuriate, ma con il morale logicamente basso, altro problema da risolvere vista la fragilità psicologica degli ultimi tempi. E se l’attacco è tutto da capire, ci sono rebus anche in difesa, dove c’è da sostituire lo squalificato Mateo Musacchio. Caldara è ancora in fase di recupero, l’alternativa a Leo Duarte è il giovane Gabbia provato nelle amichevoli estive. Ma al fixing attuale il favorito è il 23enne brasiliano arrivato in estate dal Flamengo e pagato 11 milioni“.

Giampaolo non ha mai nascosto di considerarlo un buon giocatore, ma non una prima scelta. I suoi titolari al centro della difesa sono stati da subito Musacchio e Romagnoli. “Mangerò l’erba se è necessario per giocare”, ha detto appena arrivato il giocatore. Per giocare a Genova non dovrà mangiare erba, visto che Giampaolo è praticamente obbligato a farlo giocare, a meno che non voglia rischiare e lanciare Gabbia. Un rischio veramente troppo grande in una partita così delicata“.

Leo Duarte
https://www.facebook.com/leoduarteofficial/photos/a.1671525303092801/1734767740101890/?type=3&theater

“Leo Duarte descritto come un ragazzo intelligente e tranquillo”

Leo Duarte – conclude la Rosea – viene descritto a Milanello come un ragazzo intelligente e tranquillo, che studia molto il calcio italiano e chiede sempre i video degli allenamenti per rivedersi e studiare . Dopo i 32 minuti non brillanti contro la Fiorentina, Leo Duarte ha una chance da titolare, la prima. Giampaolo si augura che abbia studiato abbastanza“.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

milan

ultimo aggiornamento: 03-10-2019


Claudio Marchisio si ritira: “Ecco perché lascio il calcio”

Milan, pochi risultati ma tante spese: i numeri dal 2010