Genova, donna di 45 anni morta dopo una settimana dal ricovero: secondo gli inquirenti il marito le aveva dato fuoco dopo una lite per futili motivi.

Dramma a Genova, dove una donna di 45 anni di origini marocchine è morta in ospedale dopo sei giorni di lotta tra la vita e la morte per le ustioni che le aveva causato, secondo le prime ipotesi degli inquirenti riferite dall’Ansa, il marito, che le aveva dato fuoco forse in seguito a una lite.

Ambulanza
Ambulanza

Genova, donna di 45 anni morta in ospedale: secondo gli inquirenti il marito le aveva dato fuoco

L’allarme è scattato domenica scorsa, a una settimana dal decesso della donna. Secondo le prime ricostruzioni il marito della 45enne le aveva dato fuoco forse dopo una lite. La donna era stata ricoverata in ospedale in gravi condizioni a causa delle ustioni.

Carabinieri
Carabinieri

Le indagini

Gli inquirenti avevano trovato liquido infiammabile nell’abitazione dove si è consumata la tragedia, e alla luce delle prove avevano disposto l’arresto del marito di lei, che ora deve rispondere dell’accusa di omicidio. L’uomo, interrogato in settimana, prima del decesso della moglie, si era avvalso della facoltà di non rispondere. Anche lui aveva riportato ustioni e per questo motivo era stato ricoverato in ospedale, piantonato dagli uomini delle forze dell’ordine.

Prosegue il lavoro degli investigatori, ora chiamati a fare luce sul decesso della donna. Resta da chiarire se effettivamente il marito le abbia dato fuoco o se si sia trattato di un incidente. La prima, almeno al momento, sarebbe l’ipotesi più accreditata.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cronaca genova

ultimo aggiornamento: 28-09-2020


Giallo nel Pisano, 40enne trovato morto sull’argine dell’Arno. I carabinieri indagano per omicidio

Ragazze investite a Roma, pm chiede 5 anni per Pietro Genovese