Genova, corpo carbonizzato all’interno di una baracca. Forse un senzatetto

Genova, trovato un corpo carbonizzato all’interno di una baracca in via Tonale, vicino al cavalcavia dell’autostrada. Forse la vittima è un senzatetto.

Giallo a Genova, dove i Vigili del Fuoco hanno trovato un corpo carbonizzato all’interno di una baracca situata a Cornigliano, in via Tonale, nei pressi del cavalcavia dell’autostrada. La vittima forse un senzatetto.

Genova, trovato un corpo carbonizzato all’interno di una baracca a Cornigliano

Non è chiaro chi abbia lanciato l’allarme ai soccorritori, intervenuti sul posto dove hanno trovato una baracca in fiamme. L’accesso nella dimora di fortuna è stato possibile solo dopo lo spegnimento delle fiamme che rendevano impossibile l’accesso nella struttura di lamiere ormai incandescenti.

Al termine delle operazioni di spegnimento delle fiamme, soccorritori e inquirenti hanno trovato un corpo senza vita, ormai carbonizzato. Polizia e Carabinieri dovranno ora risalire all’identità della vittima.

Vigili del fuoco
Fonte Foto: https://www.facebook.com/pg/vigilidelfuocolafanpage

Gli inquirenti indagano per risalire all’identità della vittima: potrebbe trattarsi di un senzatetto

Al momento nessuno ha denunciato la scomparsa di amici o parenti. Questo, insieme con i dettagli relativi al luogo del ritrovamento del cadavere, lascia presupporre che a perdere la vita sia stato un senzatetto che probabilmente abitava regolarmente la baracca per proteggersi dal freddo.

Da chiarire le cause dell’incendio. Il rogo potrebbe essersi originato da una stufa di fortuna utilizzata per proteggersi dal freddo

Saranno i Vigili del Fuoco a ricostruire le cause e la dinamica dell’incendio, che potrebbe essersi originato forse da una stufa di fortuna accesa per difendersi dal freddo. Altra ipotesi è quella di una sigaretta lasciata accidentalmente accesa.

ultimo aggiornamento: 09-01-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X