Il presidente del Consiglio Gentiloni è intervenuto sulla questione Etruria per difendere la Boschi.

Maria Elena Boschi non è sola. Con lei si schiera l’intero Partito democratico, a cominciare dal premier Paolo Gentiloni che, in conferenza stampa a Bruxelles, ha voluto difenderla a spada tratta. Queste le sue dichiarazioni, riportate dall’Ansa: “Il ministro Boschi ha chiarito le circostanze emerse nell’audizione del presidente della Consob. Non mi permetto di dare giudizi sulla commissione, ma mi auguro che le prossime settimane non siano dominate da bisticci sulle banche. Non sono il giudice del valore aggiunto o non aggiunto. Penso che Maria Elena abbia chiarito tutto quello che c’è da chiarire, quindi sarà candidata dal Pd e mi auguro che abbia successo“.

Gentiloni difende la Boschi

Il premier ha quindi proseguito smentendo l’ipotesi di una ‘Lista Gentiloni’ alle prossime elezioni. Il presidente del Consiglio ha poi aggiunto: “La mia somiglianza con Dini, grande personalità, è scarsa. Io faccio parte di un partito, sono dirigente di un partito, prestato in questo momento a fare il lavoro che sto facendo. La mia missione riguarda il completamento ordinato della legislatura. Io potrei perfino essere candidato, non so ancora in quale circoscrizione o collegio. Se questo è importante per il centrosinistra… Ma a parte gli scherzi, la mia missione riguarda il governo, il completamento ordinato della legislatura, e questo è quanto“.

 

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Maria Elena Boschi paolo gentiloni pd politica primo piano

ultimo aggiornamento: 15-12-2017


Boschi: “Non mi dimetto. Banche? Nessuna pressione per favorire mio padre”

Banca Etruria, Pier Ferdinando Casini difende la Boschi: “Polemiche solo perché in campagna elettorale”