È morto Gerd Muller, stella del Bayern Monaco e della Germania: der bomber, come era stato soprannominato, aveva settantacinque anni.

Il mondo del calcio piange la scomparsa di Gerd Muller, morto all’età di settantacinque anni. Lo rende noto il Bayern Monaco con un comunicato pubblicato sui propri canali ufficiali. Der Bomber, come era stato soprannominato, è stato simbolo dei bavaresi e della nazionale tedesca di calcio, con la quale aveva vinto gli Europei (1972) e i Mondiali (1974).

Morto Gerd Muller, il comunicato del Bayern Monaco

Oggi è un giorno triste e buio per il Bayern e tutti i suoi tifosi. È stato il più grande attaccante ci sia mai stato, una bella persona e un personaggio nel mondo del calcio. Siamo uniti nel cordoglio della famiglia e della moglie Uschi. Il Bayern non sarebbe il club che tutti noi amiamo oggi senza Gerd Müller. Il suo nome e il suo ricordo vivranno per sempre“, sono le parole del presidente Herbert Hainer.

La notizia della morte di Gerd Müller ci rattrista profondamente. È una delle più grandi leggende della storia del Bayern, i suoi successi non hanno eguali fino ad oggi, sarà per sempre parte della storia del Bayern e della Germania. Sarà per sempre nei nostri cuori“, ha commentato Oliver Kahn, CEO del Bayern Monaco.

Di seguito il tweet pubblicato sul profilo ufficiale del Bayern Monaco.

I record di Muller: una carriera… a suon di gol

Muller è una vera e propria icona del calcio. Si tratta del giocatore con il maggior numero di gol segnati nel campionato tedesco (ben 365). Con la maglia del Bayern Monaco ha segnato 566 gol in 607 partite, numeri impressionanti che gli valsero il soprannome di der bomber.

calcio news primo piano

ultimo aggiornamento: 15-08-2021


Regione Lombardia, la Procura sulle mascherine-pannolino: “Uso fallimentare di soldi pubblici”

Sbarchi in aumento, 720.000 sanzioni per violazione di norme anti-Covid: il ‘dossier Viminale’