La cancelliera Angela Merkel ha dichiarato alla stampa che sulla Cina c’è distanza di visione tra l’Europa e gli Stati Uniti.

BERLINO – Angela Merkel ha parlato alla stampa dopo il Consiglio Europeo. A una domanda circa le esternazioni di Joe Biden sulla Cina, la cancelliera tedesca ha dichiarato: “Con gli Usa abbiamo valori di base comuni, questo è indiscutibile, ma in Europa abbiamo anche i nostri interessi. La questione con la Cina è come tenere insieme valori e interessi. Deve esserci per questo una politica europea sulla Cina: con gli Usa ci sono molte cose in comune, ma non c’è un’identità di vedute“.

Angela Merkel
Angela Merkel

Merkel, i rapporti tra Ue e Cina

Da presidente del Consiglio Ue, la Merkel ha spinto per l’approvazione a fine anno dell’accordo sugli investimenti tra Ue e la Cina. Per la cancelliera tedesca, si tratta di garantire un accordo migliore per le aziende dell’Ue che fanno affari in Cina (in particolare quelle automobilistiche tedesche). Ma le ha attirato una raffica di critiche, non solo per aver spazzato via le preoccupazioni sui diritti umani, ma anche per aver ignorato l’appello dell’allora futura amministrazione Biden di attendere e consultarsi, garantendo così alla Cina una vittoria diplomatica nell’aggirare il partenariato transatlantico. Se il confronto tra Stati Uniti e Cina dovesse andare avanti, la Germania potrebbe trovarsi in posizione insostenibile: dipendente dagli Stati Uniti per la sua sicurezza, dipendente dalla Cina per la sua prosperità.

Le recenti sanzioni

In ogni caso, tra Bruxelles e Pechino la situazione si è fatta difficile dopo che l’Ue ha deciso di imporre sanzioni per le violazioni dei diritti umani nei confronti di alcune minoranze.


Usa, Biden fissa l’obiettivo: 200 milioni di dosi nei primi 100 giorni di presidenza

Coronavirus, la conferenza stampa di Mario Draghi. Riapre la scuola, restano le altre restrizioni